Il BORGO MEDIEVALE sull’acqua, “capitale” europea delle ARRAMPICATE. A due ore e mezza da Milano

Riconosciuto a livello mondiale come il paradiso degli scalatori

0
22
Credits marziapiccinelli IG - Arco

Il clima mite anche in inverno, il numero record di negozi a tema, il principale centro sportivo italiano e le molte pareti da scalare rendono questo luogo uno dei preferiti al mondo per gli amanti dell’arrampicata. Si trova a circa due ore e mezza di auto da Milano. 

Il BORGO MEDIEVALE sull’acqua, “capitale” europea delle ARRAMPICATE. A due ore da Milano

# Il luogo con la più alta concentrazione di falesie da scalare in Europa

Credits eisendle_hanspeter IG – Monte Colodri

Arco, in provincia di Trento, è stata soprannominata la “Patria degli scalatori sportivi“. Questo titolo le spetta sia perché è il luogo con la più alta concentrazione di falesie, pareti di fondovalle, d’Europa, per arrampicare praticamente tutto l’anno grazie anche al clima mite in inverno e anche perchè la parete di roccia calcarea è ricca di appigli e sembra fatta apposta per le le scalate.

Qui si trova anche una delle pareti più suggestive ed impegnative del panorama italiano, quella del Monte Colodri. Tra le altre ci sono le falesie di Massone, una delle più famose in assoluto, Nago, Policromuro e Belvedere. In totale si arrivano a contare un migliaio di vie da scalare, solo sul Massone ce ne sono oltre 150, adatte a tutti i livelli di esperienza. 

# Il festival mondiale degli scalatori

Credits rockmasterfestival – Festival Arco

Ogni anno verso la fine del mese di Agosto si tiene anche un festival dedicato agli scalatori, il “Rock Master Festival“, durante il quale atleti provenienti da tutto il mondo provano a scalare le pareti rocciose. Da oltre tre decenni vede confrontarsi i migliori climbers del momento per accappararsi il prestigioso trofeo.

# Il centro federale e il più grande numero di negozi di arrampicata 

Arco può contare anche il più grande numero di negozi di arrampicata e abbigliamento tecnico per lo sport outdoor, circa una ventina, oltre a ristoranti, enoteche, gelaterie sparsi tra le vie e le piazze del centro. Non solo: il piccolo borgo ospita anche il più importante centro tecnico federale per l’attività dell’arrampicata. 

# Un incantevole borgo medievale

Credits marziapiccinelli IG – Arco

Non c’è solo lo sport, il paese è anche un antico borgo di origine medievale da visitare. Affacciato sulle sponde del Lago di Garda, il nucleo storico di costruzioni è situato ai piedi della parete rocciosa andando a formare un arco, da cui deriverebbe il suo nome. Altri invece lo collegano ai resti dell’antico castello che domina il borgo, dal latino Arx, arcis la rocca. Il centro è caratterizzato da eleganti ville Libery e portali in pietra lavorata, giardini e parchi tra i quali spicca l‘Alboreto o Parco Arciducale, in origine parte dell’area verde annessa alla grande villa costruita dall’Arciduca Alberto d’Asburgo, un vero e proprio paradiso botanico.

 

Continua la lettura con: SFRECCIARE giù dalla MONTAGNA con un TRICICLO a poche ore da Milano

FABIO MARCOMIN

Le altre località del giorno (per una gita da Milano):

AddaBiella, Brescia, BrunateGenova, ComoOrrido di NessoCrespi d’AddaTorrechiara, il parco speleologico di Dossena, il Castello Medievale, Civate e il lago più vicino a MilanoCassinetta di Lugagnano, Oasi Zegna, BormioLucchio, i Dolmen d’Italial’altra Santa MargheritaVal CavargnaLabirinto della MasoneCornello dei TassoBellano, il Giardino delle Grotte, il parco dei dinosauriMonte San Salvatore, la passeggiata dell’amore, la spiaggia più piccola del mondo, l’orrido di Nesso, il passaggio segreto sul lago di Como, il presepe sommersoIsola Comacina, la Mini Toscana della Brianza, Val Vestino, il ponte tibetano più alto d’EuropaRasigliaMerate e la piccola Lourdes, la piscina sul lagoVal Bavona, le Marmitte dei GigantiIsolino Virginia- l’isola di LotoLuganoil borgo superocolorato di PomponescoMeranoIsole Caraibiche della LombardiaMorcote il villaggio più bello della Svizzera, MantovaIncisioni Rupestri della ValcamonicaLeccoMandello del LarioPeccioli borgo medievale dell’arte contemporanea, lo Snow Chalet di LivignoTizzano Val Parma, il 09, l’AcquaworldGrotte di SoprasassoSankt Moritz, la Valle di Preda Rossa, la Casa dei Maghiil fiordo norvegese d’Italia di Crap de la ParèCiaspolate vicino a Milano, il lago alpino più bello del mondo, la strada del Prosecco, il Treno del Nataleil capolavoro del Cinquecento GualtieriLago di CarezzaMoltrasio “il borgo dell’amore”Villa SelvaticoCastel Savoia la reggia della Regina MargheritaGlacier ExpressCourmayeur, la Spa più divertente d’Europa, la Pozza di LeonardoMartello il Comune che non parla italianoLa funicolare cabriolet di Grimselwelt, Val SanagraGiardino RossiniNoli, le “FilippineItaliane”Lodi, PaviaVigevanoBobbio, La savana di Cumiana, MonzaValsassinaBardineto il villaggio dei funghiValle d’Intelvi, Maranello, La terrazza del brivido di Tremosine, Ricetto di Candelo, Madonna di CampiglioVal Vigezzo la valle dei pittoriPunta SassoBubble Room, Portofino, BellagioLegnanoSottomarinaLe 5 TerreBroloPreda Rossale grotte del CaglieronLomelloBergamoIl castello da fiaba di MadruzzoGaggioPusianoGera LarioChamoisLerici

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Previous articleC’era una volta… i BORGHI STORICI di Milano
Next articleQuesta è “la SPIAGGIA più BELLA del mondo” (e quelle che insidiano il suo primato)
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.