#33 – Le FILIPPINE ITALIANE a 1 ora e mezza da MILANO

Ecco dove si trova questa meraviglia naturale (mappa e foto)

0
Credits fausto.carrara IG - Bogn

Tra alte pareti scoscese, si trova questa piccola baia dalle acque color verde smeraldo. Ecco dove si trova questa meraviglia della natura.

Le FILIPPINE ITALIANE a 1 ora e mezza da MILANO

# i “bögn”, i lastroni verticali di roccia a picco sull’acqua 

Credits kia_bodei – Bogn

In un angolino del lago d’iseo, tra alte pareti scoscese, si trova questa piccola baia dalle acque color verde smeraldo. Lungo la strada litoranea, nel tratto tra Riva di Solto e Castro, degli imponenti lastroni verticali di roccia a picco sull’acqua, i cosiddetti “bögn”, creano insenature a dir poco suggestive. Sembra di ritrovarsi come d’incanto tra i paesaggi delle Filippine.

Credits masi_traveltender IG – Bogn

# Il Bögn di Riva di Solto mostra il lato più selvaggio del lago

Credits fausto.carrara IG – Bogn

Il Bögn di Riva di Solto si presenta come un anfiteatro naturale ricco di vegetazione e acque cristalline che bagnano una piccola spiaggia di sassi. A detta di molti questo è il luogo più misterioso, selvaggio e spettacolare del Lago d’Iseo.

Credits andygram08 – Bogn

Scorci del Bögn sono visibili anche percorrendo la Sebina Occidentale in auto, ma se volete immergervi in questo luogo paradisiaco basta una breve passeggiata con partenza da Riva di Solto in direzione Castro.

 

Continua la lettura con: La gita più bella #34 – L’ANTICA LOCANDA immersa nella NATURA alle porte di Milano

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-new


I Libri di Milano Città Stato a casa tua: scopri come fare
Articolo precedente#33 – VIA GEROLAMO MORONE: da Manzoni a Madama Butterfly la strada al centro della storia di Milano
Articolo successivo“DIVERSO” dagli altri e ispirato alla TRADIZIONE AGRICOLA: il NUOVO PARCO URBANO in arrivo a MILANO
Fabio Marcomin
Giornalista pubblicista. Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia. Il mio background: informatica, marketing e comunicazione. Curioso delle nuove tecnologie dalle criptovalute all'AI. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.