Il BORGO MEDIEVALE ”inghiottito” dalla natura

Un piccolo borgo arroccato su un monte, un luogo dall'atmosfera magica, un vero e proprio pezzo di medioevo sopravvissuto fino ai giorni d'oggi

@visittuscany

Un piccolo borgo arroccato su un monte, un luogo dall’atmosfera magica, un vero e proprio pezzo di medioevo sopravvissuto fino ai giorni d’oggi.

Il BORGO MEDIEVALE ”inghiottito” dalla natura

# Il “luogo ricoperto di boschi”

Ph. © Francesca Turchi
Ph. © Francesca Turchi

Nel tragitto tra Lucca e Pistoia, alle pendici del monte Penna di Lucchio dell’Appennino Pistoiese, ritroviamo uno dei borghi più affascinanti di sempre. 

Lucchio è un piccolo borgo medioevale situato vicino al comune dei Bagni di Lucca, nella provincia di Lucca in Toscana. L’origine del nome probabilmente deriva dal latino lucus, cioè “luogo ricoperto di boschi”, come a indicare una profonda sinergia tra questa antica roccaforte e la natura. 

# Nato come avamposto militare

@albe_bata

Si tratta di un paese molto antico: le prime testimonianze sull’insediamento sono riconducibili alla presenza della Chiesa di San Pietro, costruita tra la fine del 1100 e gli inizi del 1200.  Il castello del paese, invece, viene menzionato per la prima volta in un documento del 1327, anche se la prima fortificazione pare risalire a molti secoli prima. Risulta infatti verosimile sostenere che una prima fortificazione risalga al periodo degli scontri longobardo-bizantini, proprio per la posizione strategica del borgo, fondamentale per il controllo dell’Appennino. Proprio per questa sua particolarità la sua posizione fu sfruttata anche dallo stato lucchese, che lo usò come avamposto militare difensivo. 

# Un posto magico

Photo © Nicolò Begliomini

Oggi esiste un sentiero sterrato, che porta alla località di Croce a Veglia da dov’è possibile godere di una visuale panoramica sul paesaggio: qui passava un’antica via percorsa dai pellegrini diretti verso Roma e, sempre di lì ma molti secoli dopo, passerà un breve tratto fortificato della Linea Gotica, linea fondamentale per la sopravvivenza Reich tedesco. 

La particolarità di Lucchio è proprio questa, si tratta di un luogo profondamente intrecciato con la storia del nostro paese ma che in qualche modo sembra vivere in una dimensione propria. È come se oggi, stando sulle montagne, abbia deciso di vivere in disparte, fuori dalle dinamiche umane, per diventare un tutt’uno con il paesaggio naturale. 

Continua la lettura con:  Le località del giorno (per una gita da Milano)

JACOPO CESARETTI

Vedi anche: AddaBiella, Brescia, BrunateGenova, ComoOrrido di NessoCrespi d’AddaTorrechiara, il parco speleologico di Dossena, Civate e il lago più vicino a MilanoOasi Zegna, Bormio, i Dolmen d’Italia, l’altra Santa Margherita, le Marmitte dei GigantiIsolino Virginia- l’isola di LotoLugano, il borgo superocolorato di PomponescoMeranoMorcote il villaggio più bello della Svizzera, MantovaIncisioni Rupestri della ValcamonicaLecco, l’Acquaworld, Grotte di Soprasasso, la Casa dei Maghi, il fiordo norvegese d’Italia di Crap de la Parè, il Treno del Natale, il capolavoro del Cinqucento Gualtieri, Lago di Carezza, Moltrasio “il borgo dell’amore”, Villa Selvatico, Castel Savoia la reggia della Regina Margherita, la Pozza di LeonardoMartello il Comune che non parla italiano, La funicolare cabriolet di Grimselwelt, le “FilippineItaliane”Lodi, PaviaVigevanoBobbio, La savana di Cumiana, MonzaValsassinaBardineto il villaggio dei funghiValle d’Intelvi, Maranello, La terrazza del brivido di Tremosine, Ricetto di Candelo, Madonna di CampiglioVal Vigezzo la valle dei pittoriPunta SassoBubble Room, Portofino, BellagioLegnanoSottomarinaLe 5 TerreBroloPreda RossaLomelloBergamo, Il castello da fiaba di MadruzzoGaggioPusianoGera LarioChamoisLerici

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/