Riaprire la CONCA DI VIARENNA: Milano si deve muovere al cospetto della storia

La conca di Viarenna è uno di quei luoghi che rappresenta la storia di Milano, quella di Leonardo e dei navigli

Foto Credit: https://www.milanodavedere.it
Foto Credit: https://www.milanodavedere.it

Milano Città Stato è a favore di chi cerca di recuperare la storia e la bellezza che la città è in grado di offrire al mondo, perché promuovere la bellezza ha sempre generato effetti positivi.

Per questo non rimane indifferente alla sollecitazione e alla petizione rivolta al sindaco Sala dall’associazione Riaprire i Navigli, per la riconnessione della Conca di Viarenna alla Darsena.
In realtà questo è solo l’ultimo episodio di pressione verso il Comune di Milano.

La conca di Viarenna è stata studiata persino da Leonardo da Vinci per perfezionare la connessione del naviglio della Martesana, alla cerchia navigabile.

COSA RICHIEDE L’ASSOCIAZIONE RIAPRIRE I NAVIGLI

Foto Credit: https://www.riaprireinavigli.it/
Foto Credit: https://www.riaprireinavigli.it/

Pubblichiamo il post di commento di Biscardini, a margine della conferenza stampa del 13 giugno di presentazione al Sindaco Sala della petizione per la riconnessione della Conca alla Darsena.

“MILANO 13 – 06 -2019 – BISCARDINI, RIAPRIRE SUBITO LA CONCA DI VIARENNA

Lo ribadisce Roberto Biscardini, Presidente dell’Associazione Riaprire i Navigli, che, insieme a Empio Malara ed ad altre associazioni hanno promosso una petizione rivolta al Sindaco, affinché il Comune di Milano dia corso alla realizzazione di questo progetto.

Biscardini a seguito della conferenza stampa di ieri ha dichiarato: “La riapertura della Conca di Viarenna, già votata dal Consiglio comunale e inserita nel piano triennale delle opere pubbliche, può essere realizzata, come estensione della Darsena, indipendentemente dallo stato di avanzamento e dalle decisioni che verranno assunte per quanto riguarda il progetto di riapertura dei Navigli a Milano. Anzi, non possono essere utilizzate le incertezze che ancora incombono sul progetto per la riapertura dei Navigli per eludere un’opportunità che questa Giunta non deve lasciarsi scappare.

E’ una proposta chiara che consente al Comune di Milano di fare un passo avanti significativo e di fare subito ciò che si può fare, senza compromettere eventuali decisioni su tutto il resto.

Riconnettere la Conca alla Darsena è una straordinaria opera di riqualificazione urbana che qualificherebbe l’azione di questa Giunta, per restituire a Milano un pezzo importante della sua antica magnificenza distrutta e abbandonata. Così i milanesi faranno giustizia almeno in parte del disastro compiuto con la chiusura dei Navigli milanesi circa 100 anni fa.”.

PREVARRÀ L’AZIONE O L’IMMOBILISMO?

In Comune sembra tutto pronto: la riapertura è stata votata in Consiglio e inserita nel piano triennale delle opere pubbliche, eppure sembra essere a un punto morto.
Un vero peccato per un intervento, dall’investimento modesto in proporzione al ritorno d’immagine, al decoro e alla valorizzazione in chiave turistica che sarebbe in grado di apportare a Milano; a maggior ragione per il fatto che si tratta di un ripristino di una situazione preesistente, quindi non di immaginare e  progettare qualcosa di nuovo, ovvero la riconnessione idraulica e la riqualificazione della conca.

Dalle realizzazione di piccole cose si capisce quello che può essere una visione di più ampio respiro: la giunta saprà battere un colpo o rimarrà immobile, in barba alla visione che prevedeva la riapertura integrale dei navigli, ma che in realtà non riesce a ripristinare nemmeno una conca?

 

FABIO MARCOMIN

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

 

 

 

 

 

 

Il Grande Sogno di Milano
Come In Un Bosco
CONDIVIDI
Articolo precedenteThe Number of Foreign Firms in Milan is Growing: +34% in 5 Years
Articolo successivo“A Milano anche i gelsi fanno l’UVA”
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da 5 anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.