Milano non fa schifo ma… la SPAZZATURA ACCUMULATA agli angoli delle strade sì

Quello della spazzatura abbandonata dagli idioti è uno dei problemi più sentiti dai cittadini


Gira sui social l’immagine dei turisti giapponesi che puliscono il ponte Sisto a Roma: forse servirebbe il loro aiuto anche a Milano? Come ci si poteva aspettare, tante sono le segnalazioni riguardanti la spazzatura abbandonata. Ecco allora un altro esempio, questa volta siamo in zona Morgantini.

Milano non fa schifo ma…la SPAZZATURA ACCUMULATA agli angoli delle strade sì

# Più intransigenza contro chi sporca, più rispetto per Milano 


Come in questo caso segnalatoci dalla nostra lettrice Chiara, in zona Via Capecelatro, Morgantini, la presenza di immondizia è piuttosto diffusa e la cosa si ripete con frequenza. Spesso una delle cause sono bivacchi improvvisati che lasciano rifiuti vari, come sigarette, bottiglie di birra, cartoni di vino…

Come intervenire?

#1 Più zelo anche contro chi sporca

Si è mostrata intransigenza per diversi aspetti, dalle mascherine ai pass o alle regole del lockdown, che ha dimostrato che se la pubblica amministrazione vuole, riesce a esercitare controlli con rigore e severità. Perché non applicare lo stesso zelo per ciò che reca disturbo alla vivibilità di tutti i cittadini, come chi sporca le nostre strade?



#2 Educare al rispetto per la città

Non solo: si deve iniziare un’opera di educazione nei confronti di tutti i cittadini e di chi frequenta la nostra città, anche stranieri che sovente sono molto ligi a rispettare le regole nei loro paesi ma una volta arrivati qui si adeguano subito al malcostume e al lassismo.

#3 Pulire di più e meglio

Basta andare oltre frontiera, in Francia, Svizzera o Austria per vedere in azione chi pulisce gli spazi comuni ogni giorno, fin da prima dell’alba, a intervenire con grande cura per eliminare ogni traccia di sporcizia. Il nostro auspicio sarebbe quello di rivedere i netturbini armati di scopa in giro per le strade, una maggior diffusione di cestini, una collaborazione dei custodi e dii chi gestisce la pulizia delle abitazioni e ovviamente una maggior vigilanza. Perché non istituire il Netturbino di quartiere? Addetti che su più turni che oltre a pulire e segnalare facciano opera di educazione.  Non raccontiamoci che non ci siano soldi: il tema spesso è che bisogna lavorare meglio e controllare con più attenzione chi lavora, intervenendo su chi lo fa con trasandatezza. 

Anche perché a Milano non possiamo rassegnarci alla sporcizia e alla maleducazione. 

Vedi qualcosa che non va a Milano? Segnalacelo scrivendo (mettendo foto se possibile) qui: info@milanocittastato.it (oggetto: milano non fa schifo ma…)

Continua la lettura con: Milano non fa schifo ma… i progetti di URBANISTICA TATTICA abbandonati all’incuria?

ANDREA URBANO

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/