GALBIATE, il PRIMO CAMPO di ZUCCHE “you pick” d’Italia a un’ora da Milano

Ecco dove si trova e quali zucche si possono raccogliere

Il PRIMO CAMPO di ZUCCHE italiano è in Lombardia
Credits stefy_m.m IG - Campo di Zucche Galbiate

Il primo campo di questo genere ad aprire in Italia sulla scia della tradizione anglosassone della “caccia alla zucca”. Ecco dove si trova e quali zucche si possono raccogliere.

GALBIATE, il PRIMO CAMPO di ZUCCHE “you pick” d’Italia a un’ora da Milano

# A Galbiate il primo campo di zucche aperto in Italia

Credits _lauraformenti_ IG – Campo di zucche Galbiate

In Lombardia c’è il primo campo di zucche “you pick” aperto in Italia, ormai da qualche anno, sulla scia della tradizione anglosassone della “caccia alla zucca”. Si trova nel comune di Galbiate in provincia di Lecco, tra il Lago di Annone e il Lago di Garlate, all’interno del Campo dei Fiori dove fioriscono alcune specie come le zinnie, i cosmos ed i girasoli. Fino al primo Novembre si possono acquistare tutte le zucche esposte e portarle a casa da intagliare o decorare. L’ingresso è gratuito e il campo è aperto tutti i giorni con questi orari:

  • da lunedì a venerdì dalle 16,00 alle 18,30;
  • sabato e domenica dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 18,30 con obbligo di prenotazione.

# Quali tipi di zucche si possono raccogliere

Credits sllsnn IG – Campo di Zucche Galbiate

Tra le zucche che si possono raccogliere ci sono quelle mangerecce delle principali varietà quali violino, butternut, mantovana, chioggia, hokkaido e la zucca spaghetti, quelle ornamentali tra cui le protagoniste della festa di Halloween e tante zucche decorate a mano da scoprire in vera caccia al tesoro. Per i più piccoli vengono organizzati dei laboratori a tema per dipingere e intagliare.

 

Continua la lettura con: Le località del giorno (per una gita da Milano)

FABIO MARCOMIN

Vedi anche: Bormio, Isolino Virginia, Lugano, Pomponesco, Merano, Morcote, Mantova, le “Filippine Italiane”, Lodi, Pavia, Vigevano, Bobbio, Cumiana, Monza, Valsassina, Bardineto, Valle d’Intelvi, Como, Maranello, Tremosine, Ricetto di Candelo, Madonna di Campiglio, Val Vigezzo, Punta Sasso, Portofino, Bellagio, Legnano, Sottomarina, Le 5 Terre, Brolo, Preda Rossa, Lomello, Bergamo, Madruzzo, Gaggio, Pusiano, Gera Lario, Chamois, Lerici

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-new

 


Articolo precedenteQuanto è GRANDE la MADONNINA del DUOMO di Milano?
Articolo successivoIl GRATTACIELO di DIAMANTI
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.