25 ZONE di MILANO in cui VIVERE secondo UrbanFile

Ognuna con una sua motivazione

Ph. babak20

Urbanfile ci porta alla scoperta di 25 zone dove varrebbe la pena vivere a Milano. Vediamo questa selezione con le motivazioni per ogni scelta. 

25 ZONE di MILANO in cui VIVERE secondo UrbanFile

#1 Porta Venezia, dove c’è tutto

Credits Andrea Cherchi – Casa Galimberti

Porta Venezia perché qui si trova di tutto, partendo da Corso Buenos Aires con lo shopping, i giardini, le stazioni della metro e il passante, le architetture Liberty. Ancora il quartiere del Lazzaretto con i suoi locali di vario genere compresi quelli LGBT e via Melzo con altri ristoranti e locali che animano le serate. 

Leggi anche: I 10 segreti di Porta Venezia

#2 Isola, uno luoghi più vivi e veri di Milano

credits: www.fridaisola.it – Bar Frida Isola

Isola per il contesto, le case e la vita sociale che la rendono uno dei luoghi più vivi e veri di Milano.

Leggi anche: l’Isola che non c’era: un quartiere diventato mito

#3 Affori, la cittadina nobiliare ideale per famiglie

affori
La Chiesa di Santa Giustina ad Affori

Ad Affori sembra di vivere in una bella cittadina curata, con tanto di villa nobiliare. Una “cittadina” incastrata tra due grandi parchi, Parco Nord e Parco di Villa Litta, il posto ideale per chi ha famiglia e vuole trovarsi nel verde e in 15 minuti di metro in piazza del Duomo.

Leggi anche: 10 motivi per amare Affori, la periferia nobile di Milano

#4 Porta Genova e zona Solari/Tortona, locali e shopping

Credits paolavignelli IG – Piazzale Stazione Porta Genova

In questa zona della città ci sono le vie dello shopping, Corso Genova e via Solari, la Darsena e il Parco Solari per gli svaghi all’aria aperta, via Savona e via Tortona con i locali. Le case sono un mix di moderno e d’epoca.

#5 Porta Vercellina, snob e chic

I grattacieli di Piazza Piemonte

Porta Vercellina è una delle zone di Milano più ricche di bei palazzi d’epoca, di negozi e servizi, a due passi dal centro, snob e chic. Si caratterizza per vie e piazze di ampio respiro come Corso Vercelli, San Pietro in Sala, Via Washington e piazza Piemonte, Piazza Po e via Dezza.

#6 Porta Magenta, dal sapor ottocentesco

Credits conpassigiapponesi IG – Corso Magenta

Porta Magenta è un quartiere dal sapore ottocentesco per via delle sue case borghesi ed eleganti, a due passi dal Cenacolo e dal Parco Sempione, e delle strade suggestive. Per citarne alcune: Via Vincenzo Monti, via Pagano, Via Alberto da Giussano e via Petrarca.

#7 Porta Monforte, ricchissima di stupende architetture di inizio Novecento

Credits: @tindarita14
Gatto Corso Monforte

Porta Monforte è ricchissima di stupende architetture di inizio Novecento, anche se con spazi verdi un po’ risicati. Conosciuta come zona Risorgimento e Indipendenza, le vie più belle dove passeggiare sono via Goldoni e via Sottocorno oltre a piazza Risorgimento.

#8 Porta Romana, fulcro delle prossime Olimpiadi

Credits soave_antonella IG – Porta Romana

Porta Romana è un’altra zone di Milano ricca di belle architetture d’epoca, locali e di fascino storico. A tre fermate di M3 dal centro storico e fulcro cittadino delle prossime  Olimpiadi Invernali 2026 e degli sviluppi immobiliari collegati.

Leggi anche: Porta Romana Bella

#9 NoLo, da quartiere dormitorio a zona cool

Credits: @nolomilano IG
– zona ricreativa in Via Venini

NoLo si è riuscita a trasformare da quartiere dormitorio e popolare a zona cool e “fighetta” piena di locali e di belle case. Con la rigenerazione di piazzale Loreto diventerà un quartiere ancora più bello dove vivere.

Leggi anche: La rivoluzione di NoLo

#10 Arzaga, il distretto più verde di Milano

quartieri

Il distretto di Arzaga è probabilmente il più verde di Milano, soprattutto per i molti giardini condominiali presenti attorno a molte palazzine, assieme ai giardini pubblici e alle vie alberate come Viale San Gimignano, via Bartolomeo D’Alviano e via Primaticcio. Un’ottima zona per chi ha una famiglia con figli e ben collegata dai trasporti grazie alla linea rossa M1 con le fermate Bande Nere, Primaticcio e Inganni e nel 2024 con la M4 sotto via Lorenteggio.

#11 Baggio, il borgo di Milano

Credits Andrea Cherchi – Chiesa di Baggio 

Baggio è ancora un paese, un borgo di Milano nonostante sia parte della città da oltre 100 anni. Tra le aree più interessanti ci sono quella da attorno a via Bagarotti, il quartiere Valsesia, via Rismondo e il vecchio nucleo storico. La vicinanza con il Parco delle Cave accentua la sua caratteristiche rurale e naturale.

Leggi anche: Baggio: io ci vivo

#12 Trenno, il quartiere con cascine e campagne

Credits: mountcity.it – Ex Parco Trenno

Trenno è un altro quartiere verde, dove si respira ancora l’aria di paese, con cascine, parchi e campagna a due passi ovunque non troppo lontano dalla M1. Qui si trova uno dei più bei dipinti del ‘600 a Milano, l’Adorazione dei Magi di Johann Christoph Storer.

Leggi anche: I nudisti del Parco Trenno

#13 La Maddalena, ben servita dai mezzi pubblici e vivibile

Credits: Urbanfile

Il quartiere della Maddalena ha la maggior parte dei palazzi della seconda metà del 1900, ma è ben servita dai mezzi pubblici e abbastanza vivibile.

Leggi anche: La Maddalena, il borgo scomparso di Milano

#14 Fiera Bolla e Tre Torri, il distretto più “newyorchese” di Milano

Credits Urbanfile – Via Domenichino

Nel quartiere Fiera Bolla c’è forse la più bella strada cittadina di Milano, con il parterre centrale alberato e percorribile come fosse un giardino: via Domenichino. Nel distretto “newyorchese” di Tre Torri- Citylife troviamo grattacieli immersi in uno dei più grandi parchi cittadini, case eleganti, villette e belle strade come via Monte Rosa, Monte Bianco,via Rizzoli e via Correggio.

Leggi anche: 10 cose da vedere a CityLife

#15 Ghisolfa, con caratteristici negozi di quartiere

Credits Urbanfile – Ghisolfa

Il quartiere della Ghisolfa si caratterizza per i negozi di quartiere e qualche ristorante che troviamo anche in via Mac Mahon, via Caracciolo e Principe Eugenio e la via General Govone quale nervatura principale. La fermata Cenisio di M5 la mette in connessione al resto della città.

Leggi anche: 7 cose interessanti attorno alla fermata di Cenisio

#16 Maggiolina, il quartiere delle villette

quartieri più strani
Maggiolina

La Maggiolina è uno dei quartieri più tranquilli e dove le case sono in prevalenza villette, oltre a meravigliose dimore storiche come Villa Mirabello del 1400. Un distretto residenziale diverso da quelli che solitamente si trovano a Milano e non lontano dal fermento dell’Isola, da Porta Nuova e dalla Centrale.

Leggi anche: 10 cose da vedere alla Maggiolina, il quartiere dell’architettura sperimentale

#17 Porta Volta e Chinatown/Sarpi, la zona della socialità

Credits nicolettapavonegalli IG – Chinatown

La zona compresa tra Porta Volta e Chinatown è una delle più confusionarie ma al tempo stesso dove la socialità dà il suo meglio. Le case a ringhiera e nei negozi di via Paolo Sarpi sono un po’ un mondo a parte e in uno splendido contrasto con le vicine zone di Porta Garibaldi, piazza Gae Aulenti, Corso Sempione.

Leggi anche: Via Paolo Sarpi e le chicche di Chinatown

#18 Montalbino, un quartiere discreto appena fuori dalla “circonvalla”

Credits Urbanfile – Montalbino

Montalbino è un quartiere discreto appena fuori dalla circonvallazione esterna, a poco più di 10 minuti di metro dal centro grazie alle fermate M5 Istria e M3 Maciacchini, con  belle case, come quelle in via Airolo 36, via Sarzana 24, via Fiuggi 13 e via Trescorre Balneario 23.  Tutte del Complesso residenziale INA e tutte abbastanza simili da rendere il quartiere ancora più particolare per via delle loro curiose architetture

#19 Dergano, mix di spazi industriali e artigianali e case popolari d’epoca

piazza-Dergano
piazza-Dergano

Dergano è un mix di spazi industriali e artigianali che ancora lo costellano e case popolari d’epoca. A questo si aggiunge un bel parco, il Nicolò Savarino, il vecchio centro storico riqualificato e l’atmosfera di paese lo rendono molto interessante. Tra le architetture interessanti troviamo la meravigliosa Boscaiola, l’ex Armenia Films e la torre “parassita” costruita sopra la villa di via Prampolini.

Leggi anche: Dèrgano o Dergàno?

#20 Niguarda, il quartiere di Villa Clerici

Credits: giteinlombardia.it – Villa Clerici

Il quartiere di Niguarda, oltre che per il suo imponente ospedale, è conosciuto per la meravigliosa Villa Clerici, una delle case di delizia presenti a Milano. Immerso nel Parco Nord, si caratterizza per una parte moderna e ben progettata dove vivere, come l’area di via della Pila e via Arganini, discrete case e tanto verde, e una parte storica costituita oltre che da Villa Clerici anche dalla piazza centrale di Belloveso e l’antica via Ornato.

#21 Turro, un quartiere dal fascino discreto

turro
Credits: tripadvisor.com

Turro condivide il parco Trotter e il parco della Martesana, due bei parchi cittadini, rispettivamente con Nolo e Gorla. Eccetto viale Monza, è un quartiere che conserva un discreto fascino con il fulcro in via del Governo Provvisorio, cuore antico del piccolo comune e del quartiere, con le sue splendide magnolie. 

#22 Precotto, una zona residenziale ideale per le famiglie

Poco più a nord troviamo Precotto, un quartiere davvero interessante soprattutto nelle vie laterali a viale Monza. Qui si respira una bella atmosfera di zona residenziale adatta anche a famiglie con figli.

Leggi anche: Precotto e la leggenda del prete sanguinario

#23 Crescenzago e Adriano, tra storico e moderno lungo la Martesana

Credits Dalla Bruna Fb – Crescenzago 1

Spostiamoci verso est a Crescenzago e Adriano. Qui si mescola un quartiere ricco di storia con una stupenda chiesa medievale, il borgo di via Berra, la Martesana e la sua “riviera” di ville, con il nuovo quartiere Adriano e la zona di via Trasimeno.

Leggi anche: 7 cose da vedere attorno alla fermata di Crescenzago

#24 Lambrate, dove non sembra di essere a Milano

Lambrate. Credits: @idxt (INSTG)

A Lambrate sembra a volte di non essere a Milano, ma di appartenere a un comunità,  e soprattutto via Conte Rosso riporta alla mente tempi che non ci sono più. I progetti di rigenerazione al Rubattino stanno portando nuova linfa al quartiere, mentre la linea M2 mette in rapida connessione con il centro città. Suggestivi poi la zona di via Feltre e il Parco Lambro, uno dei più grandi di Milano. 

Leggi anche: Lambrate, il quartiere più anarchico di Milano

#25 Senavra, il quartiere elegante di Porta Vittoria 

Credits Urbanfile – Senavra

Infine eccoci alla Senavra, il quartiere elegante di Porta Vittoria, piazza Grandi, via Compagnoni e Via Giuseppe Piolti de’ Bianchi. Qui si possono ammirare e scoprire abitazioni e palazzi dalle belle architetture moderne e d’epoca.

Fonte: Urbanfile

Continua la lettura con: Milano Know How: NON puoi VIVERE A MILANO se non capisci l’importanza di…

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/