Tra le più belle d’Europa c’è anche una STAZIONE ITALIANA. Ma non è quella che pensate

E' stata inserita nella lista delle stazioni più belle d'Europa. L'unica italiana. Opera di Santiago Calatrava. Dalla linea futuristica e affascinante. Ecco dove si trova

credits: trovaunposto.it

E’ stata inserita nella lista delle stazioni più belle d’Europa. L’unica italiana. Opera di Santiago Calatrava. Dalla linea futuristica e affascinante. Ecco dove si trova. 

Tra le più belle d’Europa c’è anche una STAZIONE ITALIANA. Ma non è quella che pensate

# La Mediopadana: punto di riferimento di uno dei distretti industriali più grandi d’Europa

credits: frecciarossaig IG

La Stazione Alta Velocità Mediopadana, inaugurata nel 2013, rappresenta un punto di riferimento per uno dei distretti industriali più grandi d’Europa, che vanta un bacino potenziale di utenti di circa due milioni.


Oltre ad essere l’unica stazione della linea ad Alta Velocità Milano-Bologna, è anche il baricentro di un nuovo sistema metropolitano che comprende diverse città, tra cui Parma, Modena e Piacenza, incentrato tutto sulla via Emilia, connettendo in questo modo il sistema ferroviario e quello autostradale, a soli due chilometri di distanza.

# Un hub intermodale che colleghi i principali centri italiani

credits: vidivale72 IG

L’obiettivo del progetto che vede la stazione protagonista è quello di sviluppare e accrescere il suo ruolo di hub intermodale, aumentando il numero di treni veloci così da collegare i principali centri economici e culturali italiani.

Lo scopo finale è quindi quello di far diventare la stazione un elemento centrale sia a livello regionale, che a livello nazionale, fornendo una serie di servizi che vanno verso un sistema di trasporti sempre più interconnesso.



Ma la stazione Mediopadana non è celebre solo per la sua funzione centrale ed essenziale, anche il suo design è sicuramente degno di nota.

# La struttura ad onda che attira visitatori da tutta Europa

credits: goingmattos IG

Progettata dal famoso architetto spagnolo Santiago Calatrava, la struttura dell’edificio è talmente moderna e d’impatto che si posiziona tra le opere architettoniche più viste d’Europa. Diventata elemento identificativo della città, la stazione fa parte di un progetto di riqualificazione dell’area nord di Reggio Emilia, chiamato “le Vele”.

Proprio per questo motivo, la Mediopadana doveva avere originariamente la forma di una vela, ma venne poi modificata in una struttura a onda. La costruzione è composta da una serie sfalsata si tredici portali d’acciaio che, creando un gioco di prospettive, donano proprio un effetto ondeggiante alla struttura.

La stazione è veramente gigantesca: lunga quasi 500 metri, è sviluppata su due livelli costruiti attorno al viadotto ed è dotata di due ascensori panoramici. Inoltre, il progetto sembra essere anche attento all’impatto ambientale, lungo il lato esterno sono infatti presenti numerosi alberi.

Insomma, una costruzione contemporanea, affascinante e green, un vero e proprio modello che può essere di esempio per tante altre città.

Fonte: paesionline.it 

Leggi anche: La STAZIONE CENTRALE è la stazione più GRANDE d’Europa 

CHIARA BARONE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.