La STAZIONE CENTRALE è la stazione più GRANDE d’Europa

Forse non tutti conoscono questo primato della Stazione Centrale. Ecco la sua storia

Credits: milanopost.info

La Stazione Centrale di Milano è la più grande per volume in Europa. Vediamo la sua storia. 

La STAZIONE CENTRALE è la stazione più GRANDE d’Europa

# La voluminosa Stazione Centrale

Credits: milanopost.info

Forse non tutti sanno che la Stazione Centrale di Milano è la più grande stazione ferroviaria in Europa per volume. Inaugurata ufficialmente nel 1931 per sostituire la vecchia stazione del 1864, oggi il capolinea si trova all’estremità settentrionale del capoluogo lombardo.


# Dal Sud Italia alla Svizzera

Credits: gizmoweb.org

La stazione di Milano Centrale offre collegamenti ad alta velocità verso Torino, Venezia, Bologna, Roma, Napoli e Salerno. Le linee ferroviarie del Sempione e del Gottardo invece collegano la stazione Centrale alla Svizzera, in particolare a Berna e Ginevra via Domodossola, Zurigo e Chiasso. I suoi binari si estendono verso Nord fino al centro Europa mentre verso Sud fino al tacco dello stivale.

# Dai Savoia al fascismo di Mussolini. Il Binario 21 protagonista dell’Olocausto in Italia

Credits: memoranea.it

La prima stazione di Milano fu inaugurata nel 1864 a sud della stazione moderna. Rimase in funzione fino al 30 giugno del 1931 per poi essere sostituita da quella moderna. Oggi, non c’è più traccia della vecchia stazione rimasta. Il re Vittorio Emanuele III d’Italia pose il caposaldo della nuova stazione il 28 aprile 1906 ancor prima della scelta del progetto che verrà poi affidato all’architetto Ulisse Stacchini con uno stile dal mix eclettico chiamato “assiro-lombardo”. Simbolo voluto da Benito Mussolini una volta diventato Primo Ministro, rappresentava il potere del regime fascista. La stazione ha svolto un ruolo fondamentale durante l’Olocausto in Italia, quando i detenuti ebrei della prigione di San Vittore, precedentemente catturati nel nord Italia, venivano portati in una pista segreta, Binario 21, per essere deportati nei campi di sterminio. (si contano fino a 15 treni con 1200 detenuti l’uno). Nel gennaio 2013 è stato aperto nell’ex piattaforma un Memoriale della Shoah per commemorare questi eventi.

# L’inizio di un lungo o breve viaggio

Credits: milanomalpensa-airport.com

La Stazione Centrale di Milano non ha uno stile architettonico definito, ma è una miscela di molti stili diversi, in particolare Liberty e Art Deco. La facciata larga 200 metri e la sua volta alta 72 metri, rappresentava un record al momento della sua costruzione. Con ben 24 piattaforme è il luogo dove ogni giorno circa 330 mila passeggeri, a bordo di oltre 500 treni, partono verso la propria meta o semplicemente è l’inizio del viaggio che li porterà all’aeroporto di Milano-Malpensa per le mete più lontane.



Continua la lettura con Da “in motu vita” al progetto “Dopodomani”: le TRASFORMAZIONI fatte o desiderate della STAZIONE CENTRALE

MARCO ABATE

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


1 COMMENTO

  1. Bella come stazione….ma andrebbe ripulita dalla gentaccia schifosa che ci sta attorno!

Comments are closed.