SkyWay: il TRENO DEL CIELO. Truffa o futuro della mobilità?

Attorno ai treni del cielo si aggira un alone di mistero e la loro storia si incrocia anche con l'Italia. Scopriamo insieme perchè

Credit: skywayproject.weebly.com

Quando si sente parlare di treni del cielo si pensa subito ad un film ambientato in un mondo futuristico, un’idea geniale che rimane ancora troppo lontana per la nostra tecnologia.

In verità i treni del cielo esistono già, o almeno il progetto. Si chiamano SkyWay e attorno a a loro si aggira un alone di mistero.


Andiamo un po’ più a fondo.

SkyWay: il TRENO DEL CIELO. Truffa o futuro della mobilità?

# I treni del cielo

Credit: skywayproject.weebly.com

Il progetto di SkyWay è a dir poco innovativo: costruire delle funivie sospese a quindici metri da terra, con vagoni dal design futuristico ed elegante che viaggiano a 500 km/h.

Le promesse di questo progetto sono molte: una funivia completamente sostenibile che costa meno di un’equivalente linea di metropolitana, un mezzo di trasporto che potrebbe risolvere i problemi di traffico delle grandi città, con la possibilità di raggiungere anche luoghi con particolari criticità di accesso.



Il suo inventore, un ingegnere bielorusso di nome Anatoly Yunitskiy, propone il progetto come il futuro della mobilità.

Ma è davvero così?

# I treni del cielo in Bielorussia: il primo tratto sperimentale

Credit: ilpost.it

Si dice che Yunitskiy, dopo venti anni di studio, abbia presentato il suo progetto per la prima volta in Russia poco fuori Mosca, dove è stato costruito, ma poco dopo smontato.

Nel 2014, a Maryina Horka, in Bielorussia, è stato realizzato un parco museo proprio sullo Skyway, dove ne viene mostrato il funzionamento.

É proprio qui in Bielorussia che dal 2018 esiste infatti un breve tratto sperimentale costruito poco fuori Minsk.

# I treni del cielo a Dubai

Credit: top box – youtube

SkyWay a Dubai ha trovato più successo con la collaborazione di Roads and Transport Authority (RTA) di Dubai.

Il progetto di Dubai è a dir poco ambizioso: la capacità di trasporto passeggeri del sistema di trasporto sopraelevato SkyWay Dubai dovrebbe essere di circa 8.400 all’ora in ciascuna direzione.

Il sistema comprende queste sorta di cabine volanti che si muovono su cavi precompressi a binario che sono sospesi attraverso corridoi sopraelevati.

Il progetto consiste in una pista sospesa lunga 2,5 km presso lo Sharjah Research, Technology and Innovation Park (SRTI Park).

Il progetto di transito urbano in totale prevede un sistema ferroviario sopraelevato lungo 15 km che trasporterà passeggeri e merci attraverso 21 stazioni. Collegherà anche destinazioni chiave come Business Bay, Downtown Dubai e Dubai International Financial Centre (DIFC).

I lavori dovevano essere terminati a metà del 2020 ma con la pandemia hanno rallentato e non si hanno più notizie certe.

Con grande sorpresa il progetto dei treni volanti si incrocia anche con il nostro paese.

# I treni del cielo in Italia

Credit: railway-technology.com

La prima volta che SkyWay è comparsa in Italia risale al 2018, quando il candidato sindaco di Messina Cateno De Luca, si presentò a un evento della sua campagna elettorale accompagnato da tre manager e consulenti della società bielorussa, tutti italiani, annunciando di aver raggiunto un accordo per rivoluzionare il sistema tranviario della città.

Dopo le critiche e le perplessità il progetto si fermò, prima ancora di essere iniziato.

Messina non fu però la sola, in Italia sono diverse le zone ad essersi interessate a questo progetto, tra cui la Lombardia.

Quasi tutti gli stati e i governi che sono entrati in contatto con SkyWay hanno rapidamente abbandonato il progetto senza dare troppe spiegazioni.

Quello che sappiamo è che ad essere in dubbio erano i costi ma soprattutto l’onestà di questa compagnia.

Al momento rimane quindi il dubbio: i treni del cielo sono una truffa o una soluzione innovativa per il trasporto pubblico?

Nel frattempo, ecco a voi il video di presentazione di questi treni volanti.

Fonti: ilpost.it , top box

Continua la lettura con: Il progetto del TUNNEL SOTTOMARINO più LUNGO del mondo per collegare Emirati Arabi e India

ARIANNA BOTTINI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.