🛑 UK, Cile e Israele: nei paesi con più vaccinati al mondo AUMENTANO di più i CONTAGI. Cosa sta succedendo?

Vediamo la situazione nei tre paesi al top della campagna di vaccinazione e le possibili cause

Credits worldometer - Curva contagi Uk

Negli ultimi giorni la curva di nuovi casi di Covid-19 nei paesi con i più alti tassi di vaccinazione segna un’impennata. Vediamo la situazione nei tre paesi al top della campagna di vaccinazione e le possibili cause.

UK, Cile e Israele: nei paesi con più vaccinati al mondo AUMENTANO di più i CONTAGI. Cosa sta succedendo?

# In Uk con quasi il 50% di vaccinati con due dosi sono al numero massimo di contagi degli ultimi quattro mesi. Un caso grave su tre è vaccinato.

Credits worldometer – Curva contagi Uk

Nel Regno Unito sono stati vaccinati con entrambe le dosi il 47% dei cittadini, ma nell’ultimo mese si è registrata un’impennata della curva dei contagi, con il picco di 16.135 casi il 23 giugno, un dato che non si vedeva dal mese di febbraio e che sembra in continuo aumento. Il giorno prima erano 11.000 già in crescita rispetto ai giorni precedenti. Fino al 14 giugno, su 806 ricoverati per la Delta, solo 527 non erano vaccinati, e ben 84, più del 10%, avevano ricevuto due dosi di vaccino. Il 16 giugno la percentuale di casi gravi tra i vaccinati è salita al 31%


# Il Cile è tornato in lockdown con il 50% della popolazione vaccinata con due dosi

Credits worldometer – Curva contagi Cile

Nonostante il 50% della popolazione sia completamente vaccinato e il 63% abbia ricevuto la prima dose, il 12 giugno il governo ha reintrodotto il lockdown per la capitale Santiago e altri 40 Comuni delle Regioni di Valparaíso, O’Higgins, Maule e Los Lagos. La decisione è stata presa dopo la ripresa della curva di contagi per oltre due mesi, con una media settimanale poco sotto i 7.000 casi e i letti di terapia intensiva che hanno già raggiunto il limite massimo di occupazione.

# Israele ha il tasso più alto di vaccinazione al mondo, ma negli ultimi giorni i contagi stanno crescendo in tripla cifra

Credits worldometer – Curva contagi Israele

Israele è il Paese con il più alto tasso di vaccinazione al mondo, il 60% della popolazione ha ricevuto due dosi, e la settimana scorsa era stato tolto l’obbligo dell’utilizzo della mascherina al chiuso, dopo mesi in cui i numeri giornalieri di infezioni erano a una sola cifra. La variabile Delta ha cambiato completamente la situazione. Negli ultimi giorni si è infatti registrata una rapida crescita della curva dei contagi, il 22 giugno i casi sono stati 125, oltre il doppio rispetto al giorno precedente di 49, ieri sono saliti a 146. Il governo di Israele è quindi dovuto ritornare indietro sulle decisioni prese reintroducendo l’obbligo della mascherina nei luoghi e ha rinviato al 1° agosto l’ingresso ai turisti vaccinati.

# Le possibile cause della crescita dei contagi

Ma quali possono essere le possibili cause di questa crescita? I vaccini possono essere imperfetti, e anche quelli contro il contro il Covid-19 non sfuggono da questa ipotesi essendo in aggiunta in una fase sperimentale. Come accaduto con altri vaccini in passato, spiega Luca Ferretti, ricercatore di Genetica statistica e dinamica dei patogeni all’università di Oxford, anche quello contro il Sars-Cov-2 “può aver reso il virus più virulento.” Un’altra possibile causa è il fatto che il vaccino non esclude la possibilità di contagiarsi, mentre riduce il rischio di ammalarsi gravemente, e offre una copertura massima del 90%. Pertanto oltre ai ceppi originari del virus le persone vaccinate possono contagiarsi anche con le varianti diventate resistenti sia al vaccino che al sistema immunitario.



Fonti: La Repubblica, Worldometers, Il Giorno, Lab Digital 24

Continua a leggere con: BOOM di NUOVI CONTAGI in Inghilterra: Freedom Day RINVIATO di un mese

FABIO MARCOMIN

Leggi anche: Nuovo ospedale San Paolo e San Carlo a Milano, quanto costa il “polo unico”? Il documento esclusivo di Regione

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.