La Spagna replica all’Italia: è nostra la prima SCULTURA INVISIBILE del MONDO

La sfida dell'arte invisibile

Credit:

Dopo il nostro articolo sulla prima opera d’arte invisibile venduta in Italia (io sono: in Italia venduta la prima opera d’arte invisibile), la Spagna ha rivendicato il primato mondiale delle sculture inesistenti. Così veniamo a scoprire che il nulla si vende già da molti anni.

Scopriamo insieme le opere dell’artista spagnolo che detiene la paternità dell’arte invisibile.


La Spagna replica all’Italia: è nostra la prima SCULTURA INVISIBILE del MONDO

# Le sculture invisibili in Spagna ci sono da 20 anni

Credit: Fondazione Boyer Tresaco

Dopo le notizie sul progetto delle sculture invisibili realizzate dall’artista sardo Salvatore Garau, la Spagna ha deciso di rivendicare la paternità di questo tipo di arte.

La Fondazione Boyer Tresaco, che prende il nome dall’omonimo artista, ci informa infatti che l’idea delle sculture inesistenti esiste in Spagna già da oltre vent’anni.

Tra queste, la prima scultura invisibile del mondo è stata presentata in una mostra nella città di Barcellona nel 2001, 20 anni fa, venendo inserita anche in due libri e diverse pubblicazioni.



In due occasioni le opere invisibili di questo artista sono state esposte in due gallerie di New York.

# “Duemilacinquecento centimetri cubi di nulla”

Credit: Fondazione Boyer Tresaco

Un’altra di queste sculture invisibili è stata presentata in una mostra alla galleria THEREDOOM di Madrid nel 2015, mostra che è stata selezionata tra le migliori mostre del quartiere insieme a quella del Museo Reina Sofía dall’Huffington Post.

Opera tenuta dal comitato e dalla direzione della fiera Estampa 2020, la descrizione di un’altra di queste sculture invisibili dell’artista spagnolo Boyer Tresaco.

Il titolo era “Duemilacinquecento centimetri cubi di nulla”, Dimensioni 100x100x250 cm e doveva essere esposto l’anno scorso ma è stato cancellato a causa della pandemia.

Alcune delle sue sculture invisibili sono esposte permanentemente alla Fondazione Boyer Tresaco con sede a Cartagena, nella regione di Murcia e sono state viste dalle moltissime persone.

# Il primato italiano

Credit: @salvatore_garau

Una differenza tra le sculture invisibili spagnole e italiane c’è e sembra assicurare un primato tutto italiano.
Nella ricostruzione fatta dalla Fondazione Tresaco non ci sono informazioni riguardanti alla vendita delle sculture invisibili, che sembrerebbero essere state solamente esposte in alcuni musei.

L’opera di Garau invece, è stata venuta per ben 15mila euro, guadagnandosi il primato dell’unica opera invisibile venduta nel mondo.

Continua la lettura con: EMEMEM: anche a Milano l’artista che trasforma in ARTE le BUCHE dell’ASFALTO

ARIANNA BOTTINI

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.