🔴 ISRAELE: nuovo RECORD MONDIALE di CONTAGI. Pronti a CANCELLARE il GREEN PASS: “controproducente, il vaccino è inefficace contro omicron”

Uno studio conferma la scarsa efficacia dei vaccini contro la variante Omicron e ora viene messa in dubbio l'utilità del Green Pass. Ecco cosa sta succedendo in Israele

Credits dr.eli david - Casi Israele

Nonostante le restrizioni, l’obbligo di indossare la mascherina e la quarta dose, Israele ha raggiunto il numero record di contagi nelle ultime 24 ore. Uno studio conferma la scarsa efficacia dei vaccini contro la variante Omicron. Aumentano le accuse contro il Green Pass anche all’interno del governo che sembra intenzionato a eliminarlo.

🔴 ISRAELE: nuovo RECORD MONDIALE di CONTAGI. Pronti a CANCELLARE il GREEN PASS: “controproducente, il vaccino è inefficace contro omicron”

# Oltre 65.000 casi di Covid in un giorno. Israele è davanti a Australia, Usa e Europa per contagi ogni 100.000 abitanti

Credits dr.eli david – Casi Israele

Israele stabilisce un nuovo record mondiale di contagi in 24 ore in rapporto agli abitanti. Con i 65.259 registrati martedì 18 gennaio si pone davanti all’Australia per casi ogni 100.000 abitanti. L’impennata della curva si è avuta nonostante l’obbligo di indossare la mascherina, il pass vaccinale e la somministrazione della quarta dose. Israele è stato infatti il primo Paese al mondo a somministrare la quarta dose di vaccino anti Covid a operatori sanitari, over 60 e pazienti fragili. Il Direttore Generale del Ministero della Salute Nachman Ash ha comunicato inoltre come il picco massimo di contagi dovrebbe arrivare solo nelle prossime settimane.


# Secondo un nuovo studio la quarta dose non protegge dal contagio da variante Omicron

Credits fernandozhiminaicela-pixabay – Vaccinazione Covid

La conferma del fatto che il vaccino non riesca a bloccare il contagio arriva anche dai dati preliminari di una ricerca che ha coinvolto 150 israeliani. Lo studio ha dimostrato come la quarta dose di vaccino anti-Covid Pfizer o Moderna non fornisce protezione contro il contagio da variante Omicron. Il secondo booster ha fatto aumentare fino a cinque volte il livello degli anticorpi neutralizzanti, ma questo non è sufficiente a contrastare Omicron. Il commento del direttore dell’Unità di Malattie infettive dello Sheba Medical Center di Tel Aviv, Gili Regev-Yochay, che ha condotto la ricerca: “Malgrado la crescita del livello di anticorpi, la quarta dose offre soltanto una difesa parziale contro il virus. Abbiamo visto molte persone infettate con Omicron dopo la quarta dose. Un po’ meno che nel gruppo di controllo, ma sempre tante“.

# Il ministro delle finanze Avigdor Liberman: “Non c’è logica medica ed epidemiologica nel Green Pass”

credits: open.online

Nonostante tutte le restrizioni e le dosi booster di vaccini il Sars-Cov-2 continua a diffondersi, seguendo forse l’andamento stagionale degli altri virus influenzali, e per questo motivo il governo israeliano si prepara a mettere in discussione il mantenimento del Green Pass.

Come riporta “The Jerusalem Post” Israele si dice infatti pronta cancellare lo strumento del Green Pass, secondo quanto dichiarato martedì 18 gennaio dal ministro delle finanze Avigdor Liberman.  “Non c’è logica medica ed epidemiologica nel Green Pass, molti esperti concordano su questo fatto“, ha scritto Liberman su Twitter. “Quello che c’è è un danno diretto all’economia, al funzionamento quotidiano e, inoltre, un contributo significativo al panico tra la popolazione. Sto lavorando con tutte le parti per eliminare il Green Pass e preservare una routine normale per tutti noi“. Nel frattempo insieme alle nuove regole sulle quarantene per le persone positive sta partendo la distribuzione gratuita di 25 milioni di test antigenici a casa agli israeliani per consentire ai cittadini di monitorarsi.



Fonti: The Jerusalem Post, Il Corriere

Continua la lettura con: SCANDALO al GALEAZZI di Milano: senza terza dose non si viene operati?

FABIO MARCOMIN

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteLa vittoria della lepre
Articolo successivoCavalcare il male
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.