Le deliziose VILLETTE del vicolo nascosto in zona LORETO

Una vicolo cieco che nasconde delle incantevoli casette liberty

Credits: @h.urlof IG

Spesso camminiamo così distratti, così convinti di conoscere già a memoria le strade, che non notiamo la bellezza di alcuni luoghi un po’ più nascosti dal resto. Questo vale anche per Milano e i milanesi. Milano è grande, è bella, è impossibile scoprirla tutta, quindi sì a volte è meglio cercare i particolari. Questo vale certamente anche in uno dei suoi quartieri più conosciuti: Loreto. Andiamo alla sua scoperta insieme al blog.urbanfile.org

Le deliziose VILLETTE del vicolo nascosto in zona LORETO


# La via nascosta

Credits: blog.urbanfile.org
via della Majella

Tra i civici 66 e 68 di viale Abruzzi, c’è via privata della Majella, un vicolo cieco lungo poco meno di 100 metri, che nasconde delle villette molto carine. Un tempo strada privata, si notano ancora infatti dei piloni prima uniti da una catena, oggi è tranquillamente possibile andare a vedere le sue deliziose ville.

Molte case della strada sono in uno stile liberty, la maggior parte costruite tra il 1912 e il 1925/28. La via, dedicata al massiccio montuoso dell’Appennino centrale della Majella, necessita certamente di un rinnovamento urbano, o comunque di maggiore cura, ma fin dal suo civico 1 le villette sono tutte da vedere.



# La villetta tra il civico 1 e 3

Credits: blog.urbanfile.org
Civico 1

Tra il civico 1 e il civico 3 c’è una villetta di colore giallo molto particolare. Con un piano rialzato, primo piano e un secondo piano arretrato. La particolarità della casa sta proprio nel bovindo in facciata, una finestratura che non segue la linea del muro ma che sporge oltre. La casa è chiaramente in stile liberty e d’impatto è anche il suo decoro floreale sopra la finestra.

# La casetta del civico 5

Credits: blog.urbanfile.org
Civico 5

Altra villetta particolarmente carina è quella a fianco di quella appena descritta. Ci troviamo al civico 5 e qui c’è una casa realizzata dell’Ingegnere Eugenio Crespi nel 1923. Anche questa in stile liberty, il restauro di qualche anno fa e il fatto che sia stata rialzata di un piano ha fatto perdere parte dello stile caratterizzante della casa.

# Le due palazzine del civico 12 e 14

Credits: blog.urbanfile.org
civico 12 e 14

È il lato sinistro della strada, quello con i numeri dispari, a vantare delle più belle villette di via Majella, ma a volte il lato destro non è da meno. Infondo alla via, al civico 12 e 14, ci sono due palazzine realizzate in stile eclettico. Sono state costruite nel 1924 ma richiamano, almeno parzialmente, uno stile medievale con le finestre ogivali e i mattoni.

Fonti: blog.urbanfile.org

Continua la lettura con: Via ROVANI: l’anima RINASCIMENTALE di Milano

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.