I 7 GRATTACIELI più IMPRESSIONANTI in arrivo nel MONDO

Il più sottile, il più panoramico, il più alto del mondo. Ecco dove e quando verranno realizzati

Credits: wisebizrealty - Jeddah Tower

Il più sottile, il più panoramico, il più alto del mondo. Ecco dove e quando verranno realizzati.

I 7 GRATTACIELI più IMPRESSIONANTI in arrivo nel MONDO

#1 La Steinway Tower a New York sarà il grattacielo più sottile al mondo

Credits: pinterest – 111 west 57th street

La Steinway Tower è un grattacielo residenziale di soli 60 appartamenti in costruzione a Manhattan, al 111 west 57th street, a fianco del Central Park. I lavori sono giunti alla fase finale e quando sarà concluso sarà il grattacielo più sottile al mondo grazie al rapporto tra base e altezza di 1:24: alto 435 metri e largo 24×18 metri alla base. Una particolarità: la scanalatura sul lato sud aumenta progressivamente con l’altezza, dando l’idea che il grattacielo “scompaia nel cielo”


#2 “The Tower” il grattacielo di Dubai. In cima una “Pinnacle Room” a forma di bocciolo con terrazze panoramiche

Credits: archpostdecostruttivista.altervista.org – The Tower a Dubai

Progettata dall’architetto Calatrava, “The Tower” sarà la torre più alta di Dubai con circa 930 metri di altezza, battendo il record del Burj Khalifa di 100 metri. I lavori dovrebbero concludersi nel 2021 dopo alcune vicissitudine giudiziarie che li avevano rallentanti. Sulla sommità verrà posto un faro e la “Pinnacle Room” che offrirà una vista a 360° sulla città. Il design si ispira al fiore del giglio, con in cima il bocciolo ovale che ospiterà alcune delle terrazze panoramiche.

#3 Il più alto edificio della Malesia con 644 metri, tra i primi al mondo

Credits: turnerconstruction.com

Il Merdeka PNB 118 con i suoi 644 metri diventerà l’edificio più alto della Malesia, togliendo il primato alle Torri Petronas, e si classificherà tra i primi al mondo. Sono previsti 83 piani di spazi per uffici premium, mentre il lussuoso hotel Park Hyatt prenderà la residenza ai piani più alti, con circa 250 camere e suite, progettate per abbracciare le impareggiabili viste panoramiche sullo skyline della città. Fine lavori previsti entro l’anno.

#4 One Tower a Mosca, un prisma smussato con facciate in vetro sfumato

Credits: Sergey Skuratov Architects – One Tower Mosca

One Tower è un grattacielo residenziale in costruzione lungo il MIBC nel quartiere Presnensky di Mosca, con la forma di un prisma smussato con facciate in vetro sfumato. La sua altezza al completamento nel 2024 sarà di 442,8 metri con 109 piani.



Ecco tutti i record che batterà: sarà l’edificio più alto di Mosca e il secondo edificio più alto in Russia e in Europa, il primo edificio in Europa con più di 100 piani fuori terra e avrà il ponte di osservazione più alto d’Europa al 100° piano. Come edificio residenziale, sarà il più alto d’Europa e il secondo più alto del mondo dopo la Central Park Tower di New York City.

#5 Torch Tower a Tokyo ha la forma ispirata a una torcia e il nome è stato scelto nella speranza che la torre “illumini” il Giappone

Credits: yna_tokyo IG – Torch Tower

Il grattacielo Torch Tower sarà il punto focale di un quartiere in riqualificazione chiamato Tokyo Torch. La sua forma ispirata a una torcia e il nome è stato scelto nella speranza che la torre “illumini” il Giappone. Nel 2027 a conclusione dei lavori con i suoi 390 metri di altezza diventerà sarà l’edificio più alto del Giappone, superando i 300 metri dell’Abeno Harukas di Osaka. Una degli ambienti più particolari sarà il grande parco all’interno, con alberi e colline, dal quale le persone potranno osservare la città dall’alto.

#6 Il Wuhan Greenland Center in Cina, una forma aerodinamica unica che combina i concetti chiavi della modellazione

Credits: arquialtura.world IG – Wuhan Greenland Center

Wuhan Greenland Center è un grattacielo in costruzione a Wuhan, in Cina. Si presenta con forma aerodinamica unica che combina tre concetti chiave di modellazione: un corpo affusolato, angoli leggermente arrotondati e una parte superiore a cupola per ridurre la resistenza al vento e l’azione del vortice che si accumula attorno alle torri supertall.

A causa della regolamentazione dello spazio aereo, è stato necessario riprogettare l’edificio, in modo tale che esso non superasse l’altezza di 500 m sul livello del mare: l’altezza definitiva sarà di 476 metri, a fronte dei 636 inizialmente previsti. L’inaugurazione è programmata per il 2022.

#7 “Kingdom Tower” o “Mile Tower” in Arabia Saudita sarà il più alto grattacielo al mondo, il primo a superare 1 km in altezza e i 200 piani

Credits: wisebizrealty – Jeddah Tower

La Kingdom Tower è in costruzione a Jeddah, un’importante città portuale sulla costa del Mar Rosso dell’Arabia Saudita. Al momento i lavori sono bloccati a causa di alcuni problemi di corruzione delle aziende appaltanti, ma la sua conclusione non è stata messa in dubbio.  Dopo il suo completamento, la Kingdom Tower sarà l’edificio più alto del mondo raggiungendo 1.008 metri d’altitudine e i 200 piani.

Continua la lettura con: I GRATTACIELI del futuro sono in LEGNO: seguirà questa strada anche Milano?

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 


Articolo precedenteIl BORGO MEDIEVALE SOSPESO sulle rive di un FIUME
Articolo successivoLe 7 cose che i MILANESI NON amano dei PROVINCIALI
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.