A Milano le OPERE D’ARTE nei cartoni della PIZZA: la prima mostra D’ASPORTO

La delivery edition per chi ha fame di cultura

credits: @illazzaretto IG

Ancora una volta, Milano si mette in mostra e propone un’iniziativa singolare e creativa che, oltre a mettere l’acquolina in bocca, ha lo scopo di diffondere un po’ di cultura. Quella, si sa, non è mai troppa.

A Milano le OPERE D’ARTE nei cartoni della PIZZA: la prima mostra D’ASPORTO

# Il festival della peste

credits: @illazzaretto IG

L’iniziativa parte dalla fondazione non profit milanese Il Lazzaretto che quest’anno ha deciso di rivoluzionare il “Festival della Peste!” rendendolo ancora più speciale e attento ai propri visitatori. Infatti, per rispettare le norme anti-covid ed evitare possibili assembramenti, l’associazione ha pensato bene di rendere la manifestazione culturale “d’asporto“. Sulla scatola appare la scritta “questa non è una pizza”, un rimando all’iconica opera di René Magritte, “Ceci n’est pas une pipe“.


# La delivery edition per chi ha fame di cultura

credits: La Repubblica

In questa speciale “delivery edition“, a partire dalle 10 di martedì 9 novembre, potranno essere prenotati dei particolari cartoni per la pizza d’asporto. Al loro interno, però, non ci sarà una bella pizza fumante ad aspettarvi ma tanti articoli pensati per raccontare i progetti nati nell’ambito della quarta edizione della manifestazione, dedicata al tema “Ordine/Disordine“.

“Il design richiama quello dei tradizionali cartoni per il take away, ma nella realtà ogni contenitore racchiude un’inattesa scatola delle meraviglie tutta da scoprire, con piccoli estratti dei lavori di un anno condotti insieme ai nostri compagni di viaggio, prosegue Ronzoni, stavolta non arriva a casa una pizza o un sushi, ma un festival”.

# Il primo festival con consegna a casa

credits: @illazzaretto IG

Il periodo di pandemia ha creato pesanti limitazioni, soprattutto nella fruizione dei luoghi di cultura. Così, Linda Ronzoni, direttrice creativa della Fondazione Il Lazzaretto, si è domandata: come creare un festival senza la presenza fisica delle persone? L’idea è nata proprio da questo interrogativo che ha portato alla realizzazione di speciali scatole d’artista numerate per portare la cultura direttamente a casa, sfidando ogni restrizione.



Continua a leggere con: Il delivery della cultura: 5 LIBRERIE INDIPENDENTI di Milano che consegnano i libri a casa

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

Leggi anche: L’assorbimento di vitamina D aumenta grazie a un probiotico

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità