Il delivery della cultura: 5 LIBRERIE INDIPENDENTI di Milano che consegnano i libri a casa

Alcune iconiche librerie milanesi in epoca di coronavirus forniscono consulenza telefonica e consegnano libri al domicilio dei loro clienti

Il decreto parla chiaro, ma non chiarissimo. Bisogna stare chiusi, ma i libri a casa dei clienti è lecito portarli o spedirli. Così si legge in una delle innumerevoli FAQ che corredano l’ultimo decreto.

Alcune librerie indipendenti di Milano che fino a qualche giorno fa erano in prima linea nella consegna diretta ai clienti, però, si sono arrese di fronte all’incertezza. Vittima illustre è, ad esempio, la bella iniziativa della Verso con il suo #versopedala, forniva una consegna a domicilio in bicicletta organizzata dagli stessi titolari. Ma c’è chi resiste e continua, convinto che “far andare avanti la testa è altrettanto importante che mangiare!” come afferma il mitico Guido Duiella della Libreria Popolare di via Tadino che rilancia un’idea nata da Anna Albano, ispiratrice della federazione di librerie indipendenti.

Il delivery della cultura: 5 LIBRERIE INDIPENDENTI di Milano che consegnano i libri a casa

 

#1 LIBRERIA POPOLARE – via Tadino, 18

Guido, caparbio e tenace ideatore del circuito delle Librerie Indipendenti e instancabile creatore di cultura, invita i clienti a scrivere una mail a [email protected] o a telefonare al numero 02 29513268 per indicare gli ordini e organizzare la consegna. Sarà lui in persona a impacchettare e spedire i libri con la sua consueta dedizione. Resta a disposizione anche per suggerimenti telefonici di lettura, quindi se avete voglia di farvi consigliare un titolo fatto su misura per i vostri gusti, non esitate a comporre il numero!

#2 COVO DELLA LADRA – via Scutari, 3

«Chiuso in via Scutari, aperto Online!»: questo lo slogan pieno di ottimismo con cui Sara, star di NoLo con il suo Covo di Libri aperto due anni fa, dà appuntamento a tutti i suoi affezionati clienti per non perdersi di vista ora che non ci si può ritrovare fra le quattro mura della libreria. «Anche se non possiamo avere tutti i libri che desideriamo, anche se i corrieri potrebbero essere un po’ in ritardo rispetto al solito, i nostri consigli ladreschi non si fermano. I libri non saranno di prima necessità, ma spesso sono di grande compagnia. E quindi, a tutti quelli che ci stanno chiedendo se possiamo portare loro i libri, noi rispondiamo “Facciamo di tutto per farlo” [logicamente nel rispetto delle leggi!]”
Date un occhio al bookshop on line, alla pagina facebook o al sempre funzionale numero di telefono: 348 7459627

#3 IL TRITTICO – Via San Vittore, 3

Sulla stessa linea, anche qui va avanti la “Vendita a distanza senza apertura del locale“. L’abitudine a superare le difficoltà da queste parti l’hanno affinata, dovendo far fronte al cantiere della nuova linea della metropolitana. E così la creatività si era accesa già prima dell’emergenza coronavirus. «Chiamateci, troviamo quello che vi interessa ed effettuiamo consegne a mezzo corriere nel rispetto dei requisiti igienico sanitari sia per il confezionamento che per il trasporto», si legge sulla pagina Facebook, dove si trovano anche tutte le indicazioni per approfittare del servizio e la mail a cui scrivere: [email protected]

#4 LIBRERIA MILITARE – Via Morigi, 15

Nata nel 1997, questa particolare libreria è il paradiso degli appassionati di strategia militare, dal passato al futuro, dal fantasy alla Storia, con tantissime chicche che nemmeno ci si potrebbe aspettare. Dalle biografie dei personaggi più famosi, ad aneddoti incredibili, dai musicisti in trincea alle battaglie più esotiche. Ideale per evadere dalle mura di casa almeno con l’immaginazione. La libreria rimane operativa per soddisfare gli ordini online o per telefono esclusivamente allo 371 1715437 (whatsapp) negli orari 10.00-13.00. Il sito internet rimane aperto e, «fino a che le condizioni ce lo consentiranno, effettueremo spedizioni postali e per corriere», annunciano i titolari dalla pagina Facebook.

#5 TEMPO RITROVATO – Corso Garibaldi, 17

Debora e il suo socio Luca condividono da tempo la passione per la lettura, che hanno reso protagonista del loro meraviglioso “Bistrò del Tempo ritrovato”, che di recente ha cambiato sede, approdando nel cuore di Milano. «In questi giorni, consigliamo ai nostri follower sui social le letture che ci hanno appassionato e, tramite un accordo con alcune case editrici indipendenti, facciamo arrivare a casa loro i titoli che ci chiedono via mail». L’elenco delle case editrici disposte a sostenere le librerie indipendenti, garantendo la spedizione senza costi aggiuntivi, comprende Keller Editore, Minimum fax, Voland Edizioni, Edizioni Le Assassine, 66thand2nd Editore e La nuova frontiera. Tanti i titoli insoliti e preziosi di cui Luca e Debora sapranno darvi consigli. Se volete ordinare un libro di una di queste case editrici potete scrivere a: [email protected]!

ALBERTO OLIVA

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Leggi anche:
10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
“Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A [email protected](OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Milano Città Stato. Il grande sogno dei milanesi


Articolo precedente🔴 Dati 26 marzo: nuova CRESCITA di decessi e di contagi in Lombardia, anche a Milano. Fontana: «Preoccupato»
Articolo successivo🔴 Breaking News: concerto di BOCELLI in Duomo a Pasqua (trasmesso in streaming)
Alberto Oliva
Dopo la laurea in Scienze dei Beni culturali, si diploma in regia alla Scuola d’Arte drammatica Paolo Grassi nel 2009. Nel 2012 vince il Premio Internazionale Luigi Pirandello come migliore regista emergente. È giornalista pubblicista iscritto all’Ordine. Collabora con QN Quotidiano Nazionale dal giugno 2013, curando la rubrica Anime Nascoste che esce tutte le domeniche sulle pagine de Il Giorno ed è autore della pagina settimanale dedicata alle Botteghe Storiche di Milano. Ha realizzato due edizioni della guida Scoprire Milano uscita in allegato con Il Giorno nel giugno 2014 e nel giugno 2016. Ha realizzato con il contributo del Comune di Milano due edizioni della guida alle Botteghe Storiche di Milano uscita in allegato con Il Giorno nel giugno 2017 e nel giugno 2019. Ha pubblicato il libro L’odore del legno e la fatica dei passi / Resto in Italia e faccio teatro con Atì editore nel dicembre 2013 che racconta la sua testimonianza di trentenne che lavora nell’ambito culturale in Italia. Con l’attore Mino Manni fonda l’Associazione I Demoni, con cui realizza il Progetto Dostoevskij che comprende Notti bianche, La confessione, Ivan e il Diavolo, Il giocatore, cui si aggiunge Delitto e castigo (2017) prodotto dal Teatro Franco Parenti e la nuova produzione L’Idiota (2019/2020). Collabora con L’associazione Vivaio dal 2015 e con Milano Città Stato dalla nascita del progetto.