La CITTÀ SOTTERRANEA sotto la Romagna

Nascosta sotto la superficie di Santarcangelo di Romagna, si trova una città segreta costituita da 150 grotte

Credits: travelemiliaromagna.it

Non sempre quello che vediamo alla luce del sole è tutto ciò che una località ha da offrire. Un caso riguarda Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini pieno di bellezze non solo a cielo aperto.

La CITTÀ SOTTERRANEA sotto la Romagna

# 150 grotte

Credits: musantiqua.it

Questo complesso di gallerie forma un mondo nascosto e si compone di ben 150 grotte. Si tratta di vere e proprie sale circolari, dove si può godere di un modesto spazio, e sono collegate tra loro da una serie di cunicoli, sentieri, gallerie. Se non si è esperti, questa rete di corridoi potrebbe finire per diventare un labirinto da cui non è facile uscire. Oggi possono essere esplorate grazie all’aiuto di guide esperte, ma qual è stata, in passato, la loro funzione?


# Si pregava il dio Mitra

Credits: riviera.rimini.it

Vari studi si sono dedicati a scoprire le origini di questa città sotterranea. La conclusione più accreditata le fa risalire a luoghi di culto pagani, legati al dio Mitra. In passato, infatti, i fedeli di religioni “proibite” necessitavano di queste grotte nascoste per professare il loro culto in segreto.

# Da catacombe a rifugio della seconda guerra mondiale

In seguito, pare che il sistema di gallerie fosse utilizzato come una catacomba e, dopo ancora, come luogo di isolamento per i monaci Basiliani. In aggiunta, la città nel sottosuolo è stata di grande aiuto ai cittadini, durante la Seconda Guerra Mondiale, per ripararsi dai bombardamenti.

# Oggi sono utilizzate come cantine per il vino e luogo per turisti

La temperatura di questi luoghi si aggira intorno ai 12°, il che li rende perfetti come luoghi di conservazione del vino. Per questo motivo, le grotte oggi sono utilizzate come cantine pregiate, le quali ospitano botti di Sangiovese e altri vini locali. Le gallerie sotterranee possono essere visitate da gruppi di visitatori seguendo il percorso standard, che parte dalla Grotta Monumentale di Via Ruggeri, o percorsi privati come gli ipogei Stacchini e Teodorani. Rimane chiaro che, se ci si trova in zona, un giro in queste magiche profondità è più che consigliato.



Fonti: romagnadavivere.it, travelemiliaromagna.it

Continua a leggere con: Le tre città esistenti più ANTICHE del MONDO: una è ITALIANA

MATTEO GUARDABASSI

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono violazione di copyright appropriandosi contenuti e idee di altri senza citare la fonte.

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

 

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.