A RICCIONE il primo GREEN ENERGY DISTRICT in Italia

Presentato il progetto del primo quartiere italiano d’Europa energicamente sufficiente

credits: stefanoboeriarchitetti.net

Un nuovo progetto che mira a creare le basi per un futuro sostenibile ed ecologico per il nuovo quartiere green a Riccione. Una città che riesce a cogliere l’opportunità di migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini, diventando un esempio non solo per l’Italia, ma per tutta Europa.

A RICCIONE il primo GREEN ENERGY DISTRICT in Italia

# Il primo distretto sfondato solo su energie rinnovabili

credits: stefanoboeriarchitetti.net

L’obiettivo dell’architetto milanese Stefano Boeri è quello di rendere il Distretto Ceccarini il primo quartiere italiano alimentato solo da energie rinnovabili. Il lavoro ideato andrà a toccare diversi aspetti: dall’ecologia urbana, alla mobilità sostenibile, alla Forestazione Urbana fino ad arrivare alla qualità civica. Sarà il primo forum permanente che lavorerà progressivamente sulla demineralizzazione degli spazi pubblici, attivando sperimentazioni e lavori di ricerca per aumentare le zone di verde pubblico e collettivo.


# Alcune aree vengono ripensate

credits: stefanoboeriarchitetti.net

Il progetto comprende diversi interventi pubblici. Viale Ceccarini e Piazzale Roma sono stati interamente ripensati con l’inserimento di un nuovo arredo pubblico, impianti di raccolta dell’acqua piovana e diverse alberature. Ulteriori interventi sono previsti per Parco Montanari, dove vengono creare aree verdi più libere, e Piazza De Gasperi, proposta come un nuovo affaccio sul porto.

# Un modello futuro del turismo sostenibile

credits: almalaboris.com

Una vera e propria operazione nel cuore della città che ha come obiettivo quello di “offrire una sequenza unica di luoghi di vita per la comunità dei residenti, degli operatori e dei visitatori- come il nuovo lungo mare verde che collega la nuova Darsena alla Radura verde di piazza Roma e il nuovo giardino di via Montanari o l’asse rinnovato del viale Ceccarini con la prospettiva sulla Torre del Mare.  Il Distretto Ceccarini aspira a diventare non solo un modello di turismo sostenibile ma il luogo di riferimento per chi oggi guarda alle grandi sfide della crisi climatica e del benessere diffuso”

Continua a leggere con: CITIES: come la SOSTENIBILITÀ impatta lo sviluppo urbano

SELENE MANGIAROTTI



Riproduzione vietata a chi commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

 

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.