🛑 UK: CROLLO CONTAGI dopo la FINE delle RESTRIZIONI

Prendendo spunto dai dati inglesi e dai livelli di vaccinazioni ormai simili ai loro, la domanda è: qual è la nostra strategia?

Credits Giuseppe Caronia Fb - Curva contagi Uk dopo Freedom Day

La preoccupazione maggiore dopo che il 19 luglio nel Regno Unito sono state tolte tutte le restrizioni, compreso l’obbligo della mascherina al chiuso, era che la curva dei contagi potesse risalire in modo vertiginoso. Ad oggi i dati mostrano l’esatto opposto.

UK: CROLLO CONTAGI dopo la FINE delle RESTRIZIONI

# Dopo il Fredoom Day la curva dei contagi è crollata

Credits worldometer – Curva contagi Uk

Ad oggi le preoccupazioni per l’eliminazione di tutte le restrizioni nel Regno Unito, il 19 luglio nel cosiddetto Freedom Day, non sono confermate dai fatti. Al contrario il numero di casi di coronavirus segnalati è diminuito per il sesto giorno consecutivo, offrendo ulteriori speranze che sia passato il picco di una terza ondata.


Credits Giuseppe Caronia Fb – Curva contagi Uk dopo Freedom Day

Come si vede dall’immagine qui sopra, successivamente al “liberi tutti” la curva dei contagi ha virato verso il basso in tutte le aree del Paese. Sono stati 24.950 casi positivi nel Regno Unito ieri 26 luglio, un calo di 15.000 da 39.950 di lunedì scorso e da 54.000 del 17 luglio. Inoltre l’indice Rt è sceso al di sotto di uno, suggerendo che la pandemia si sta riducendo, e questo nonostante siano passati oltre 15 giorni dalla finale degli Europei di Calcio in cui solo dentro lo stadio di Wembley erano presenti oltre 60.000 persone, non distanziate tra di loro e spesso senza mascherina. Fonte dati: The Times. 

# La percentuale di popolazione vaccinata in Italia è vicina a quella del Regno Unito. Il nostro governo adotterà la stessa strategia di quello britannico?

Credits ourworldata.org – Vaccinazioni Uk

La campagna vaccinale nel Regno Unito ha raggiunto la percentuale del 69.9% di persone che hanno ricevuto almeno una dose e il 58,8% di quelle che hanno ricevuto la copertura completa. Un dato che ha convinto ancora di più il governo britannico a mantenere la promesse di eliminare tutte le restrizioni il 19 luglio.

Credits ourworldata.org – Vaccinazioni Italia

L’Italia si trova ormai a qualche punto di distanza dal Regno Unito, con il 62% di popolazione a cui è stata somministrata almeno una dose di vaccino e il 48,4% a cui sono state somministrate entrambi le dosi o il monodose Johnson.



Sorgono spontanee quindi queste domande:

  • Quando avremo raggiunti i livelli inglesi toglieremo tutte le restrizioni come hanno fatto loro per tutti?
  • Oppure qual è la soglia obiettivo di vaccinazioni in Italia?
  • E dopo averla raggiunta che cosa accadrà?
  • In sintesi, qual è la nostra strategia?

Continua a leggere con: Freedom Day: LONDRA ha tolto tutte le RESTRIZIONI nonostante 50.000 contagi al giorno

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.