Le MONTAGNE dal VOLTO UMANO (c’è anche Trump)

La strega che dorme, il capo tribù. E c'è pure la Trump Rock

Credit: viaggi.corriere.it

Ci sono montagne che hanno sembianze umane. Ecco le più belle scattate da Bernhard Lang pubblicate su Viaggi Corriere

Le MONTAGNE dal VOLTO UMANO (c’è anche Trump)

“Da che punto guardi il mondo tutto dipende”, cantava Jarabe de Palo. E in giro per il globo ci sono delle montagne che questa frase la confermano letteralmente: ad avere l’idea è stato il fotografo tedesco Bernhard Lang, che ha scattato alcune particolari fotografie alle catene montuose in Austria, Germania, Slovenia e Svizzera. Le istantanee del progetto “Pareidolia-Mountain Faces” sembrano normali finché non vengono inclinate di 90°, dopodiché si trasformano in sorprendenti montagne dai volti umani. Si chiama “pareidolia” ed è il meccanismo che porta la nostra mente a collegare forme già note ad ogni tipo di oggetto. Vediamo gli scatti più belli, c’è anche il volto di Trump.


#1 La Greca addormentata (Erlakogel – Austria)

Credit: viaggi.corriere.it

Questa montagna è detta anche la “Greca addormentata”: secondo un’antica leggenda testimonierebbe l’effimera felicità di un gigante e di un’ondina.

#2 L’uomo col turbante in testa (Široka Peč – Slovenia)

Credit: viaggi.corriere.it

In questo caso la montagna-volto richiama un uomo con il turbante in testa.

#3 Il capo tribù (Hochkalter – Austria)

Credit: viaggi.corriere.it

Il grande naso e il cappello piumato sul capo, danno alle cime le sembianze di un capo di una tribù indigena.



#4 La Strega Dormiente (Lattengebirge – Germania)

Credit: viaggi.corriere.it

Se si osserva bene questa montagna si può vedere una strega dormiente con il suo naso aquilino.

#5 Friedrich Schiller (Schillerkopf – Austria)

Credit: viaggi.corriere.it

Quest’altra invece, anch’essa grazie al suo grande “naso”, ricorda Friedrich Schiller, poeta, filosofo, drammaturgo e storico tedesco.

#6 Pilatus (Svizzera)

Credit: viaggi.corriere.it

La leggenda narra che Ponzio Pilato trovò il suo ultimo luogo di riposo nell’ormai insabbiato lago di montagna Pilatussee, e questo sarebbe appunto il suo volto.

#7 La Trump Rock (Boschi di Feldberg – Germania)

Credit: viaggi.corriere.it

Questa roccia è chiamata “Trump Rock”, proprio perché non solo somiglia al viso di Trump ma ne riproduce fedelmente anche la capigliatura.

Fonte: Viaggi Corriere

Continua la lettura con: MONTAGNATERAPIA: la medicina naturale per il corpo e per la mente

ROSITA GIULIANO

Leggi anche: Trump vuole tornare online, i social preferiscono di no

Riproduzione vietata a chi commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.