La CITTÀ con le FERMATE del BUS a forma di FRUTTA: un’idea per Milano?

Ispirate dalla zucca di Cenerentola, sulle strade si possono incontrare fragole, arance, pomodori, meloni e angurie giganti

Credits: Instagram

Specialmente negli ultimi anni si è scoperto come le fermate degli autobus possano essere sfruttate per migliorare l’aspetto estetico di una città. Ma c’è un luogo dove l’avevano già capito più di 30 anni fa.

La CITTÀ con le FERMATE del BUS a forma di FRUTTA: un’idea per Milano?

# L’Expo del 1990

Credits: Wikimedia Commons (CC BY-SA 3.0)

Il Bureau International des Expositions è l’organizzazione intergovernativa che gestisce le Esposizioni Universali e Internazionali come l’Expo che è stato ospitato da Milano nel 2015. Esistono differenti tipologie di esposizioni, come L’Esposizione Orticola che si è tenuta ad Osaka, in Giappone, nel 1990 con l’obiettivo di promuovere la cooperazione e la condivisione di conoscenze e soluzioni tra Paesi, produttori orticoli e industrie agricole affrontando le questioni fondamentali di stili di vita sani, economie verdi, vita sostenibile, istruzione e innovazione.
L’Expo vero e proprio è stato ospitato dalla città di Osaka per sei mesi consecutivi e ha attirato oltre 23 milioni di visitatori con una serie di eventi minori su diversi temi in tutto il Giappone.


# Le fermate a forma di frutta ispirate dalla zucca di Cenerentola

Nella città di Konagai si tenne l’evento “Nagasaki Journey” che comprendeva anche la realizzazione di una quindicina di pensiline per gli autobus a forma di succosi e colorati frutti per accompagnare i visitatori lungo il loro viaggio verso Nagasaki.
Gli ideatori di quelle che possono essere definite delle vere e proprie opere d’arte hanno dichiarato che si sono ispirati dalla carrozza a forma di zucca di Cenerentola.
Così ancor oggi, percorrendo la strada nazionale 207, si possono incontrare fragole, arance, pomodori, meloni e angurie giganti ancora in ottime condizioni nonostante i 30 anni trascorsi, rappresentando addirittura un’attrazione turistiche che i visitatori della zona non mancano di fotografare.

Continua la lettura con: Le fermate della metro che non ci sono ma che ci piacerebbero molto  

ALESSANDRO VIDALI

Copyright milanocittastato.it



Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.