10 negozi simbolo di Milano

A Milano vieni per o per lavorare o per fare shopping. Alcuni turisti stranieri o di altre città d’Italia arrivano solo perché qui si trovano negozi e indirizzi che altrove non esistono.

Ecco 10 negozi simbolo di Milano

#1. Luini

Ph. milano.mentelocale.it luini
Ph. milano.mentelocale.it

E’ la patria del panzerotto. Il luogo per eccellenza di un pranzo al sacco a Milano.
Un Ambrogino d’oro e ore trascorse in coda, che se sommate fanno anni, non l’hanno cambiato. Luini è riuscito a far entrare nel gotha della gastronomia meneghina anche un piatto di strada che milanese non è.

Via Santa Radegonda, 16
www.luini.it/panzerotti

#2. Bastianello

Ph. pinterest
Ph. pinterest

E’ l’ultimo dei bar dei milanesi, la cartina tornasole del vero meneghino. Chi ti dà appuntamento qui per un caffè difficilmente ci è passato per caso: è un autentico ‘bauscia’. Con il suo lampadario in cristallo e la boiserie di legno è un simbolo del fatto che il tempo passa, ma la Milano da bere di un tempo è salva.

via Borgogna, 5
www.bastianello.com

#3. Peck

peck milanoLa gioielleria della gastronomia. Bella da guardare sin da da fuori, volgendo lo sguardo alla facciata Liberty opera di Alessandro Mazzucotelli, buona da assaggiare con i suoi piatti preparati al momento, incantevole per la cantina al piano meno 1 e il piano nobile in cui, da un anno a questa parte, la nuova gestione ha aperto al modaiolo brunch domenicale. Un segno che a Milano la tradizione resta ma sa affrontare le nuove tendenze.

Via Spadari, 9
www.peck.it

#4. 10 Corso Como

corso como 10 milanoA Londra vai da Harrod’s, a Parigi non puoi non passare da Colette, a Milano c’è Corso Como 10.
Estroflessione dell’estro manageriale e della conoscenza dei costumi delle sorelle Sozzani, Corso Como 10 è tante cose insieme: bistrot elegante, cortile nascosto, luogo magico e romantico in cui incontrarsi per un caffè sotto tante lucine, ballatoi e una serra, un giardino d’inverno bello tutto l’anno, un negozio di design e alta moda, una libreria fornitissima, una galleria d’arte (Galleria Carla Sozzani), un luogo di incontri letture e esposizioni con autori altissimi, una terrazza da cui vedere Milano dall’alto, con i tetti di coppi di Corso Como contro il quale si stagliano i grattacieli di CityLife.

Corso Como, 10
www.10corsocomo.com

#5. Cova

Triennale-di-Milano-cova-pasticceria6Dici Cova e dici Panettone. La storica pasticceria confetteria di via Montenapoleone, l’ultima rimasta, ha da poco cambiato proprietà (gruppo LVMH) ma è rimasto quel luogo austero e elegantissimo per chi sia in cerca di una pausa dalle compere chic sulla via, una sala di lettura all’ora del thè, un panettone da ricordare a Natale.

Via Monte Napoleone, 8
www.panettonigcovaec.it

#6. Savini

savini milanoQui cenava Maria Callas e qui, al piano nobile affacciato sulla galleria, c’è ancora sul tavolino affacciato sull’Ottagono.
Le sue pareti sono vincolate ai Beni Culturali: troppa storie sono passate di qui, troppe opere d’arte sono stat e appese.
C’è troppa atmosfera di una Milano d’arte e cultura perché qualcuna la possa toccare.
Oggi al Savini i milanesi non ci mangiano più: troppo caro.
Il ristorante, di proprietà della famiglia Gatto, è oggi meta di turisti che qui provano il mitico risotto e il tiramisù.
Ancora da scoprire è invece la gamma di prodotti alimentari e da viaggio prodotti in Brianza. Che è sempre centro milano città stato.

via Ugo Foscolo, 5
www.savinimilano.it

#7. Hollywood

hollywood milanoSe vieni a ballare a Milano non puoi non andare all’Hollywood. ‘Il’ locale di Milano è un covo di starlette e aspiranti tronisti. Qui, champagne, tacchi alti, gonne corte, capelli impomatati, tanto profumo e balli sfrenati sono di casa tutti i weekend. Qui i weekend partono dal mercoledì notte.
Frequentare l’Hollywood Milano indica un modo di vivere la movida e il lifestyle locale, e la sensazione è così forte che la proprietà, da parecchi anni, è pure titolare di una linea di abbigliamento e accessori brandizzati dall’inconfondibile stella.

Corso Como, 15
www.discotecahollywood.com

#8. Princi

princi_http-::www.mixerplanet.com:

Una pizzetta tira l’altra e il panificatore-certezza della gente della notte di Milano ha fatto il businsess. Prima ‘il’ negozio, poi un altro indirizzo, quindi Princi-Bakery, infine il franchising, l’espatrio (si trova pure a Londra) e i nuovi arredi che hanno trasformato la panetteria mordi e fuggi con forno a vista, uno dei primi in città, in eleganti bistrot in cui fermarsi a pranzo, seduti comodi a mangiare lasagne o cous cous, o a degustare vini e raffinati aperitivi.

Piazza XXV Aprile, 5
www.princi.it/

#9. Mariposa

MARIPOSA

Dal nome di una farfalla alla imperitura insegna affacciata su Porta Romana. Gialla come la metro, fuori. Piena di colore dentro. Sono quelli dei dischi di cui fornisce la città dal 1980. Dischi di importazione, per i DJs e per le maggiori emittenti radiofoniche della Lombardia, sempre pronto ad arricchirsi di nuovi generi musicali:rock, hard rock ed heavy metal. E’ un punto di riferimento per gli amanti del genere.
Negli anni a seguire il negozio si è anche specializzato nel soul, il funk, il rap e l’elettronica.
Un punto di riferimento anche per l’acquisto di ogni genere di concerto.

Corso Lodi, 1
www.mariposaonline.it

#10. Rinascente
LaRinascente_milano

Chiudiamo in bellezza con ‘il negozio più bello del mondo’. A decretarlo è stata la quinta edizione del Global Department Store Summit 2016 il 26 maggio scorso. E come dargli torto. In oltre 100 anni La Rinascente ha saputo sempre cambiarsi cambiando con le mode, con le evoluzioni de brand, con i nuovi modi di fare shopping. A sancire la sacralità di questo ‘tempio dello shopping’, la scia di profumo che da sempre accoglie il visitatore all’ingresso dove, imperitura, resta il piano dedicato ai profumi.
Al meno 1 il design e i libri, all’ultimo, acconciature per le signore da colui che è ha cambiato il ruolo del pettinatore in coiffeur, il compianto Aldo Coppola, per concludere la visita al settimo sulla terrazza: prodotti insoliti, sushi bar e campagnerie e le guglie del Duomo.

Piazza del Duomo
www.rinascente.it