METRO LILLA a Monza: le SETTE NUOVE FERMATE e il punto sui cantieri

Vediamo il tracciato previsto e quando verrà inaugurata

Credits ascuoladiopencoesione.it - Tracciato M5

La linea M5 si prepara a diventare la prima metropolitana a collegare due province diverse. Il tracciato previsto e quando verrà inaugurata.

METRO LILLA a Monza: le SETTE NUOVE FERMATE e il punto sui cantieri

# Le 7 fermate del tracciato nel comune di Monza

Credits ascuoladiopencoesione.it – Tracciato M5

La M5 si prepara a servire il territorio di Monza diventando la prima linea metropolitana a collegare due province diverse. Il tracciato sarà di 7,5 km e, oltre alla futura stazione di Cinisello Monza con interscambio tra M1 e M5, prevede 7 fermate: viale Campania, via Marsala (angolo via Goldoni), Monza FS, piazza Trento e Trieste, Parco e Villa Reale, Ospedale San Gerardo (piazza della Resistenza) e capolinea al polo istituzionale in via Grigna. Queste fermate saranno precedute da altre 3 nel comune di Cinisello Balsamo (Testi Gorky, Rondinella Crocetta) oltre appunto a quella di Cinisello Monza al confine con la provincia di Monza.


Leggi anche: Estensione Metro più Stazione Alta Velocità a SEGRATE: le ULTIME NOVITÀ sull’HUB del futuro di Milano

# 210.000 passeggeri giornalieri previsti nella tratta Polo Istituzionale-Bignami

Credits Atm – Passeggeri alla stazione M5

Il prolungamento prevede che ci sia un treno ogni 3 minuti nell’ora di punta e uno ogni sei minuti nell’ora di morbida fino alla stazione di Monza-Cinisello. A regime dovrebbero esserci 30.000 automobili in meno in circolazione e 210.000 passeggeri giornalieri nell’intera tratta fino all’attuale capolinea nord di Bignami.

# I cantieri sono prossimi all’avvio

Credits heibergerwork-pixabay – Tunnel metropolitana

Metropolitana Milanese si è occupata sia di sviluppare il progetto del prolungamento della linea metropolitana lilla sia di quello di cantierizzazione. Tutti i passaggi propedeutici all’avvio ufficiale del cantiere sono in fase di completamento. Sono già state portate a termine le indagini preliminari, tra cui i carotaggi e le prospezioni geognostiche/geologiche mentre stanno proseguendo i rilievi acustici insieme agli approfondimenti urbanistici sull’area del deposito e su quella del capolinea presso il polo istituzionale. Le fasi di cantiere sono state sviluppate e verificate da AMAT con i tecnici comunali, attraverso simulazioni modellistiche utili a ridurre al minimo l’impatto dei lavori sul traffico individuando le soluzioni viabilistiche più idonee. Nelle scorse settimane si è anche conclusa la procedura di consultazione finalizzata alla redazione dello Studio di Impatto Ambientale ed emissione di Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale. La linea dovrebbe inaugurare tra il 2029 e il 2030.



Leggi anche: Le ESTENSIONI FUTURE delle linee della METROPOLITANA

Fonte: Comune di Monza

Continua la lettura con: M3: corse più FREQUENTI. La nuova sfida della “GIALLA”

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteI 10 BORGHI di MARE più amati dai milanesi
Articolo successivoLa TOP 10 degli IDRAULICI più “STELLATI” di MILANO
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here