La RIVOLUZIONE copernicana del traffico: i nuovi AUTOBUS che DEPURANO l’ARIA

486mila litri d’aria filtrati all’ora: ecco il nuovo dispositivo che potrebbe rivoluzionare il ruolo delle automobili nella lotta all'inquinamento

credits: ilmondodeitrasporti IG

Hurdust, nuovo dispositivo contro l’inquinamento, dovrà sottoporsi a tre mesi di sperimentazione per le strade di Ancona e Jesi. Posizionata sugli autobus, questa nuova tecnologia si prefigge di purificare l’aria dalle polveri sottili. Come funziona?

La RIVOLUZIONE copernicana del traffico: i nuovi AUTOBUS che DEPURANO l’ARIA

# 486mila litri d’aria filtrati all’ora: ecco il nuovo dispositivo Hurdust

credits: ilsole24ore.com

Il progetto, ispirato da Conerobus, società di trasporto pubblico della provincia di Ancona, ha lo scopo di contrastare l’inquinamento atmosferico utilizzando gli autobus in movimento.


Sul tetto di quattro automezzi è stato posizionato Hurdust, un cassonetto in alluminio che contiene due tipi di filtri, uno per la raccolta delle Pm 10 e l’altro per quella delle Pm 2.5. Questo sistema sarà capace di filtrare 486mila litri di aria all’ora e dopo tre mesi, considerando il suo funzionamento per 12 ore al giorno, i quattro veicoli avranno filtrato circa 4,2 miliardi di litri d’aria.

Una volta che i filtri risulteranno pieni, verranno sostituiti e le polveri sottili raccolte saranno smaltite. La particolare posizione del dispositivo rende possibile nello stesso momento sia il normale funzionamento del autobus che la purificazione dell’aria. Hurdust inoltre è stato ideato per essere resistente a qualsiasi condizione atmosferica, nemmeno pioggia e grandine potranno diminuire l’efficacia del sistema.

# Il progetto di ricerca per ideare il miglior dispositivo possibile

credits: alternativasostenibile.it

Il dispositivo è dotato di sensori per la memorizzazione dei parametri di funzionamento e di un sistema di trasmissione e monitoraggio a distanza. La centrale operativa, situata a Roma, avrà quindi il compito di controllare i dati e trasferirli per la fase di analisi ad un secondo gruppo, presso l’Istituto di Scienze e Tecnologie per l’Energia e la Mobilità Sostenibile del CNR.



Al termine dei tre mesi di sperimentazione verranno estratti i filtri e verranno confrontati la quantità d’aria con il livello di particolato, cioè l’insieme delle minuscole particelle solide e liquide presenti in un gas. L’analisi terrà conto delle aree percorse da ogni veicolo e si concentrerà sull’incrocio dei dati ricavati dai due filtri, cercando in questo modo di individuare il materiale più adatto alla cattura delle polveri sottili.

# La mission: esportare questa tecnologia in tutta Europa

credits: moretti_comunicazione IG

Il progetto, battezzato PurifyGo, purifica e vai, è stato presentato, dopo otto mesi di ricerca, alla Regione Marche che lo ha finanziato tramite un fondo messo a disposizione dal ministero dell’Ambiente. Il dispositivo filtrante è stato realizzato da Ansaldo Trasporti e secondo il Presidente di Conerobus, Maurizio Papaveri, non sembrano esserci applicazioni simili né in Europa né altrove. La mission è quindi quella di testare questo sistema per esportarlo in altre città italiane ed europee.

La sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli, ha sottolineato inoltre come la città abbia da sempre una lunga tradizione legata al sistema del trasporto pubblico e da molti anni stia andando verso soluzioni ecosostenibili per un capoluogo sempre più green.

Chissà se un giorno auto e autobus di Milano contribuiranno a purificare l’aria?

Fonte: ilsole24ore.com 

Continua la lettura con: La nuova FRONTIERA per Milano: la METROTRANVIA ad IDROGENO? 

CHIARA BARONE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità. 

Spread the love