🛑 A Milano il primo CAR SHARING CONDOMINIALE: la nuova RIVOLUZIONE dei trasporti urbani?

Ecco come funzionerà e quali auto si potranno utilizzare

Credits: Tgcom24

In centro città partirà il primo servizio di car sharing condominiale a servizio del nuovo complesso immobiliare in costruzione in via Fontana 20. Ecco come funzionerà e quali auto si potranno utilizzare.

A Milano il primo CAR SHARING CONDOMINIALE: la nuova RIVOLUZIONE dei trasporti urbani?

# In centro città parte il primo car sharing condominiale

Credits: Tgcom24

Sarà la nuova rivoluzione dei trasporti urbani? Parte da Milano il primo car sharing condominiale, grazie a una partnership tra il complesso residenziale di lusso “The Nest” che verrà realizzato in via Fontana 20 e Citroen Italia tramite il suo ramo finanziario Free2Move utilizzato per il servizio di noleggio auto. I futuri inquilini, per mezzo di un’app dedicata potranno prenotare e utilizzare in modo semplice due esemplari di Ami, per spostarsi liberamente anche nelle ZTL. Le mini-auto avranno uno spazio riservato all’interno del cortile con due colonnine di ricarica riservate ai condomini.


 

# La mini-auto elettrica a servizio dei condomini

Credits: Tgcom24

L’auto che i condomini potranno utilizzare sarà la Citroen Ami, lunga 2,4 metri con un incredibile diametro di sterzata di 7,2 metri, 100% electric con una batteria da 5,5 kWh che si ricarica con la normale presa domestica da 220V in sole 3 ore. Abilitata alla guida a partire dai 14 anni, il motore di questo quadriciclo è di 6 kW e consente una velocità massima di 45 km orari. Caratterizzata da grandi superfici vetrate e il tetto panoramico di serie, i vetri laterali, come sulla leggendaria 2 CV Citroen, si aprono basculanti verso l’alto. Le due portiere invece si aprono in direzione opposta fra loro, mentre i sedili sono sfalsati, quello di guida è scorrevole, per ottimizzare gli spazi a bordo.

Fonte: Tgcom24



Continua la lettura con: Il Covid ti fa RICCO: aumento RECORD del patrimonio dei SUPER RICCHI del mondo

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


Articolo precedenteLa prima GREENWAY METROPOLITANA al mondo sarà a Milano
Articolo successivoA New York è comparsa una FORESTA FANTASMA
Fabio Marcomin
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.