Roma prima al mondo in «STUDI CLASSICI»

Una notizia che fa ben sperare per il futuro


Ragazzi ma a Roma lo sapevano tutti!


Con il 1° posto in “Classics & Ancient History”, Sapienza torna a essere leader mondiale degli studi classici nel QS Ranking by Subject 2021 pubblicato il 3 marzo, unica università italiana a vantare un primo posto assoluto a livello internazionale.

Roma prima al mondo in «STUDI CLASSICI»

Non sono meravigliati studenti, dottorandi e professori della Sapienza di essere stati giudicati i migliori al mondo quando si parla di storia antica, di latino e greco, di studi classici in generale e non a caso la Sapienza è a Roma.



Comunque svegliarsi con la notizia che il QS World University Rankings una delle più note classifiche di Università, abbia giudicato La Sapienza al primo posto fra le migliori 1000 al mondo, anche davanti alla mitica Oxford University, fa piacere.

# Ma dove è che veramente eccelle la Sapienza?

Occorre guardare ai parametri che sono stati usati per stilare la classifica. Sono quattro.

#1 Il primo è la Academic reputation. In una parola la nomea dell’Università. E fin qui ci siamo. La Sapienza è super apprezzata soprattutto all’estero, dalla comunità accademica globale, prima che dagli italiani e dai romani in particolare, forse distratti da alcune mancanze, gli spazi, la burocrazia, alcuni servizi.

#2 Il secondo è la Employer reputation ovvero cosa ne pensano i cosiddetti cacciatori di teste di chi esce in cerca di lavoro da una determinata università. A quanto pare i nostri laureati vanno a ruba nel mondo. Siamo tutti coscienti di quanti italiani vivano e lavorino all’estero assunti in centri di ricerca, istituzioni e università straniere.

#3 Il terzo parametro è la Citations per paper forse quello più interessante e meno noto. Si giudica la produzione di papers di carattere scientifico, ovvero di studi, lavori, progetti che portano qualcosa di innovativo e che vada ad arricchire la conoscenza mondiale di una determinata materia o di uno specifico argomento. Ebbene i lavori dei nostri studiosi stanno avendo il maggiore impatto sulla ricerca nel loro campo. E a quanto pare, anche qui, è il dipartimento di Antichità della Sapienza a fare da capofila.

#4 Infine c’è l’ h-index, cioè quanto sono produttivi i docenti di ricerca di un’istituzione. E anche qui apprendiamo che i nostri docenti sono i più citati a livello internazionale. Secondo, Simone Petrillo, laureato in Storia, Antropologia e Religioni, oggi Dottorando presso l’Istituto Italiano di Studi Orientali (ISO), Sapienza, inconrato ieri, questi premi si vincono proprio “per la qualità della ricerca, per il livello dei progetti che si portano avanti che definisce al massimo livello”. Meno entusiasta è invece per come ancora vengono trattati gli studenti “numeri o matricole” che dir si voglia, precisa il dottorando.

Malgrado alcune lacune da colmare, la notizia rimane di quelle che scaldano il cuore e danno fiducia nel futuro. Buona Sapienza a tutti!

FRANCESCA SPINOLA

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.