ROMA 2100: SOMMERSA dall’acqua come ATLANTIDE

Se Roma non fosse eterna come pensiamo? Se non si ferma il riscaldamento globale la capitale rischia di scomparire per sempre

Credit: @lestradediroma

Roma, la città eterna, la prima e unica ad avere mantenuto questo appellativo per oltre due millenni.

E se non fosse così eterna come crediamo? Può sembrare una domanda assurda; nessuno ha mai pensato ad un mondo senza Roma, eppure potremmo trovarci di fronte a questo scenario.


Se non si ferma il riscaldamento globale, nel 2100 Roma potrebbe infatti scomparire, sommersa dall’acqua liberata dallo scioglimento dei ghiacciai.

ROMA 2100: SOMMERSA dall’acqua come ATLANTIDE

#Gli effetti del riscaldamento globale

Credit: singularityhub.com

Il riscaldamento globale esiste, è finito il momento in cui ci si interrogava su quanto fosse vero, esiste ed è stato preso sottogamba per decenni restituendoci un conto a dir poco infuocato.

In passato, con 2-3 gradi in più di temperatura atmosferica, il mare era 16 metri più alto.



Partendo da questo dato si può andare a prevedere quale sarà il futuro del nostro pianeta.

Giusto per fare un esempio: se il livello dei mari si alzasse di 1 metro Venezia sarebbe la prima a finire sott’acqua.

Il livello dell’acqua di mari e oceani si alza principalmente per effetto della fusione dei ghiacciai che ricoprono la Groenlandia e l’Antartide e ogni anno continua ad aumentare in modo spaventoso.

Il livello del mare si alza di circa 3,2 mm ogni anno, quindi entro il 2100 il mare potrebbe salire dai 26 ai 77 centimetri a seconda delle temperature e il dato degli oceani è ancora più alto.

# La capitale potrebbe essere sommersa

Credit: @lestradediroma

Si parla sempre e solo di Venezia ma cosa attende tutto il resto dell’Italia? L’area a rischio inondazione in Italia è infatti di 5.686,4 km quadrati.

Fra 85 anni il nostro paese perderà gran parte del suo patrimonio paesaggistico, dato che l’innalzamento del livello del mare di 28-60 centimetri e i movimenti tettonici porteranno alla sommersione di 5500 chilometri quadrati di pianure costiere.

Se non si mette un freno al riscaldamento globale, nel 2100 Roma potrebbe scomparire per sempre.

Lo scioglimento dei ghiacciai porterebbe ad una crescita eccessiva del Tevere che trasformerebbe Roma in una città sommersa dall’acqua.

# La cartina geografica del futuro

Credit: deviantart.com

Jay Simons, disegnatore slovacco, ha immaginato il nuovo mondo tra 80 anni ed ecco che davanti a noi troviamo uno scenario degno di un film apocalittico.

Le nuove cartine sono davvero spaventose: Roma diventerebbe una città sottomarina completamente sommersa dall’acqua ma non solo. Gran parte dell’Emilia Romagna, della pianura Padana e della Toscana sarebbero completamente cancellate.

Nell’ipotesi di Jay Simons, in meno di 100 anni le acque si innalzerebbero di quasi 90 metri, dato, per il momento, non supportato dalla realtà.

Quella dei Simons è infatti più una provocazione che un’ipotesi, un tentativo di aprire gli occhi al mondo.

Se i dati continuano a rimanere costanti questa non sarà la situazione fra 80 anni ma sappiamo veramente come si muovono i dati? Possiamo veramente prevedere il nostro del nostro pianeta?

La strada sembra essere già segnata, è un percorso lento ma molto probabilmente ormai inarrestabile.

Al momento possiamo dire che per ottenere un innalzamento così elevato servono centinaia di anni ma, anche se fosse, possiamo accettare che questo sia il futuro del nostro paese e di tutto il mondo?

Fonti: funweek.it

Continua la lettura con: Il MARE a Milano? Che cosa succederebbe se tutti i GHIACCIAI si sciogliessero

ARIANNA BOTTINI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo#Madrid#Berlino#Ginevra#Basilea#SanPietroburgo#Bruxelles #Budapest#Amsterdam#Praga#Londra#Mosca#Vienna#Tokyo#Seoul#Manila #KualaLumpur#Washington#NuovaDelhi#HongKong #CittàDelMessico#BuenosAires#Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.