Ammirare il COLOSSEO come un antico GLADIATORE: il nuovo progetto

L'innovazione raggiunge anche uno dei più antichi e celebri monumenti del mondo


Il pavimento del Colosseo di Roma, dove un tempo combattevano gladiatori e animali selvaggi, verrà riportato al suo antico splendore.


Ammirare il COLOSSEO come un antico GLADIATORE: il nuovo progetto

Il più famoso monumento dell’antichità romana il Colosseo, nel 2023 avrà un pavimento high tech per osservare dal centro la sua maestosità. Il governo italiano ha approvato un piano per ristrutturare la pavimentazione del Colosseo in un modo che darà ai visitatori la possibilità di stare dove un tempo combattevano i gladiatori.

Il pavimento hi tech per offrire una nuova visuale al pubblico

L’anfiteatro romano, completato sotto l’imperatore Tito nell’80 d.C., un tempo aveva un pavimento in legno ricoperto di sabbia che era stato costruito sopra una rete di tunnel e stanze dove i gladiatori e gli animali aspettavano prima di entrare nell’arena. Ma il pavimento fu rimosso alla fine del 1800 quando gli archeologi iniziarono a scavare i livelli sotterranei della struttura.



L’area sotterranea è stata aperta al pubblico nel 2010 e da allora i visitatori hanno potuto vedere i tunnel in basso dalle file di sedili a più livelli, ma non sostare nel mezzo dell’arena. Il nuovo palco hi-tech, formato da centinaia di doghe in legno ruotabili per far accedere luce e aria all’area sottostante, sarà in grado di coprire o scoprire rapidamente la rete di stanze e cuniculi sotterranei proteggendoli dalla pioggia e da danneggiamenti per l’esposizione agli agenti atmosferici. Il nuovo pavimento coprirà un’area di 3.000 mq e sarà completamente reversibile, se in futuro si volessero realizzare piani per un nuovo design.

Da 3.000 a 14 persone

Il Colosseo è stato il più grande anfiteatro dell’Impero Romano dove avvenivano i combattimenti dei gladiatori e altri spettacoli pubblici di fronte a folle anche di 50.000 persone. Prima che la pandemia colpisse, nel 2019, il monumento ha attirato ben 7,6 milioni di persone a visitarlo. Il Colosseo è stato riaperto ai visitatori lunedì scorso quando le restrizioni sul coronavirus sono state allentate. Prima della pandemia, poteva contenere fino a 3.000 persone alla volta. Attualmente possono entrare solo gruppi di 14 visitatori, con il personale che deve garantire un intervallo di 15 minuti tra ogni gruppo.

E’ stato il ministro della Cultura Dario Franceschini domenica scorsa ad annunciare la novità che riguarderà uno dei più famosi monumenti italiani, affermando che la nuova pavimentazione sarà pronta entro il 2023.

Continua la lettura con: il Colosseo quadrato 

FRANCESCA SPINOLA

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.