La M4 sarà la METRO più BELLA? Il nuovo BANDO e le STAZIONI ARTISTICHE che ci piacerebbe vedere a MILANO

In Europa sempre più metropolitane vengono concepite come luoghi di bellezza e di arte, ammirate dagli utilizzatori del trasporto pubblico e dai turisti. E' uscito un bando per la M4 che sembra andare in quella direzione: sarà la volta buona anche per Milano?


In Europa sempre più metropolitane vengono concepite come luoghi di bellezza e di arte, ammirate dagli utilizzatori del trasporto pubblico e dai turisti. Milano invece non è quasi mai riuscita a trasferire la sua nomea di “città del design” nelle metropolitane. E’ uscito un bando per la M4 che sembra andare in quella direzione: sarà la volta buona?

La M4 sarà la METRO più BELLA? Il nuovo BANDO e le STAZIONI ARTISTICHE che ci piacerebbe vedere a MILANO

# Arte4, il bando di M4 S.p.a. per realizzare delle stazioni artistiche nella nuova linea metropolitana

Rendering accesso ai tornelli

In un post su Facebook l’assessore alla mobilità Marco Granelli ha annunciato che M4 S.p.a., concessionaria del Comune di Milano per la progettazione, realizzazione e gestione della Linea 4 della metropolitana, ha lanciato un bando per realizzare delle stazioni artistiche sulla nuova linea metropolitana.


Nello specifico si legge: “un bando a tempo indeterminato per interventi di natura creativa e artistica, sia permanenti sia temporanei, da realizzarsi nelle Stazioni della Blu. L’obiettivo è trasformare le aree della M4 in spazi urbani d’interesse e voler migliorare il territorio cittadino, considerando tale anche quello sotterraneo. Arte4 potrà restituire ai milanesi e a tutti i viaggiatori uno spazio non solo funzionale ma anche confortevole ed attrattivo.” Sarà la volta buona per Milano di avere delle stazioni all’altezza della sua nomea di “città del design”? Vediamo alcuni esempi nelle metropolitane europee che potrebbero ispirarci. 

Leggi anche: La nuova STAZIONE di LINATE: M4 vicina al DECOLLO (fotogallery)

# Gli esempi in Italia e in Europa di stazioni pensate come luoghi dell’arte

In tutta Europa sono molti gli esempi di stazioni della metropolitana realizzate come delle vere opere d’arte. A Napoli la nuova linea è stata rinomata la “metro dell’arte” grazie al lavoro di alcuni dei più famosi architetti del mondo che hanno progettato le 15 stazioni della linea L1. Tra le più iconiche ci sono: “Toledo” con il cielo stellato, “Museo” con una riproduzione dell’Ercole Farnese, “Vanvitelli” con la spirale blu “Successione di Fibonacci” in neon e infine la stazione “Università” eclettica e piena di colori  concepita per simboleggiare l’era digitale e l’informazione.



 

A Stoccolma tutte e 3 le linee metropolitane che servono la città sono state concepite come luoghi da ammirare, alcune sembrano delle vere e proprie caverne. C’è la stazione arcobaleno “Stadion” sulla linea verde che ricorda le Olimpiadi, la Kungstradgarden sotto quello che era il giardino reale e di un verde intenso oppure la Solna Centrum della linea blu di un colore rosso fuoco da sembrare di scendere all’inferno.

Le stazioni di Mosca invece sono l’emblema del lusso e dello sfarzo: enormi lampadari, pavimentazioni e colonne in marmo, volte decorate con mosaici e da caratteristiche architettoniche tipiche dello stile barocco, affreschi. 

# Il tipo di stazioni che vorremmo avere a Milano

A Milano purtroppo sono poche le stazioni degne di nota, salvo la storica stazione “Amendola” sulla linea M1 premiata per la sua architettura e le nuove “Tre Torri” e “Porta Garibaldi” sulla linea M5 che hanno un impatto estetico decisamente superiore, pertanto l’iniziativa proposta per la nuova linea M4 dovrà un’occasione da cogliere al meglio

La nostra città ha tante icone da poter rappresentare nelle 21 fermate della linea blu, partendo dai monumenti più classici come il Duomo, il Castello Sforzesco, la Galleria Vittorio Emanuele II o l’Arco della Pace, oppure le opere d’arte più famose quali “L’ultima Cena”, i vari dipinti del “Tiepolo” celati in diversi palazzi della città, il “Bacio di Hayez” della Pinacoteca di Brera, per non parlare dei personaggi storici come Leonardo da Vinci, Cesare Beccaria, Alessandro Manzoni, Carlo Cattaneo.

Ancora i simboli di Milano quali la “Scrofa Semilanuta”, gli stemmi della casate dei Visconti e degli Sforza, la Madonnina, o anche gli oggetti del design e della moda che hanno reso famosa la città in tutto il mondo, per finire con opere d’arte realizzate appositamente per dare un’immagine di città che guarda sempre al futuro. Speriamo che gli architetti e progettisti chiamati all’opera siano all’altezza delle aspettative dei milanesi e dei turisti che considerano Milano la città della bellezza e del design.

Continua la lettura con: Le 10 PIÙ BELLE METROPOLITANE d’Europa a confronto con quella di Milano

FABIO MARCOMIN

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore