🛑 Inaugurato TheDap: una GALLERIA A CIELO APERTO nel sud di Milano

Portare l'arte nelle periferie milanesi

Credits: google.com (maps) TheDap

In una delle zone milanesi dalla peggior fama, è stato inaugurato “TheDap”, una vera e propria galleria a cielo aperto, ma non solo.

🛑 Inaugurato THEDAP: una GALLERIA A CIELO APERTO nel sud di Milano

# TheDap: una galleria a cielo aperto

Credits: mam-e.it
TheDap

Il 14 settembre ”TheDap” Dei Missaglia Art Park ha aperto le sue porte. Si trova in via Dei Missaglia 97 al Gratosoglio e sarà fruibile al pubblico fino al 14 dicembre 2021. Tre mesi di pura arte nelle periferie di Milano. Opere, installazioni, uno spazio espositivo dinamico tra le architetture del Business Park del Gruppo Unipol di via Dei Missaglia. 110 metri quadrati che nei prossimi mesi ospiteranno opere d’arte di ogni genere, 110 metri quadrati che nel corso del tempo saranno riqualificati.


TheDap è infatti solo una parte del progetto Inoltre-Sharing the City di UrbanUp che vuole valorizzare e trasformare comparti periferici milanesi, dove insistono proprietà immobiliari del Gruppo Unipol, in iniziative temporanee ad alto contenuto culturale e partecipativo, basandosi su sostenibilità, inclusione e benessere.

# Alcune opere a TheDap

Credits: mentelocale.it
TheDap

Con il patrocinio del Comune di Milano e la collaborazione dell’associazione culturale OverArt e dell’Accademia delle Belle Arti di Brera, entrambi curatori della mostra, a TheDap compaiono opere di artisti quali Daniele Daminelli, Tomás Libertíny, Carlo Ramous e Dario Tironi.

Tra le sculture e le installazioni esterne più rilevanti compare “Life on Mars?” di Daniele Daminelli, realizzata con 35 tonnellate di ghiaia rosa ecosostenibile, oppure le installazioni di Tomás Libertíny “Bee Like Been/Agire pensando”. Si tratta di due diverse opere: una, “Every Bee is a sun”, è un pattern che ricorda un alveare, l’altra, “Forest God” è una scultura fatta con le api e per questo inserita in un padiglione di legno.



# Rinascita, la voglia di cambiare il mondo

Credits: mentelocale.it
TheDap

Oltre l’Art Park, a TheDap ci sarà anche una mostra all’interno della galleria. La parola d’ordine è Rinascita, ed è proprio questo il titolo dell’esposizione. 89 opere di 34 giovani, tutti provenienti dall’Accademia di Brera, che vogliono cambiare le cose, cambiare il mondo e lo fanno partendo dalla loro arte.

TheDap rappresenta un primo passo verso l’obiettivo più generale del progetto: portare in un business park arte, cultura e occasioni di società. Lo spazio, per ora adibito a galleria a cielo aperto, sarà in continuo cambiamento e sempre aperto a nuove opportunità.

 

Fonti: mam-e.it

Continua la lettura con: 🛑 La BAM (Biblioteca degli alberi) diventa un’AGORÀ CULTURALE: il programma

BEATRICE BARAZZETTI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Leggi anche: Olimpiadi 2026. “Un assessorato all’Internazionalizzazione, non basta Milano&Partners”

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.