🔴 Sempre più DIFFICILE COMPRARE CASA a Milano: PREZZI su del 10%. TREND o BOLLA che esploderà?

Una situazione sostenibile nel lungo periodo o che presto esploderà?

Case popolari San Siro

Milano corre a velocità doppia rispetto al resto del Paese per quanto riguarda i prezzi delle case. Una situazione sostenibile nel lungo periodo o presto esploderà?

Sempre più DIFFICILE COMPRARE CASA a Milano: PREZZI su del 10%. TREND o BOLLA che esploderà?

# Prezzi in crescita del 9%, compravendite del 36%

Andrea Cherchi – Milano case

Secondo l’ultimo rapporto di Nomisma Milano corre a velocità doppia rispetto al resto del Paese per quanto riguarda i prezzi delle case. Da gennaio 2022 i prezzi sono saliti del 6%, rispetto al +2,9% della media delle grandi città, e osservando la crescita su base annuale si arriva al 9%. Anche le compravendite hanno registrato un boom: +36% in soli 12 mesi, il triplo della media nazionale. Un trend positivo di crescita nel lungo periodo o una bolla in procinto di esplodere?


# L’altro lato della medaglia: nel 2021 quasi il 50% di immobili invenduti 

Corriere-Immobiliare Sarpi – Grafico compravendita case a Milano

Accanto a questi dati positivi ci sono quelli negativi rilevati da Sarpi Immobiliare in una ricerca sull’evoluzione del mercato pubblicata nei primi mesi dell’anno: nel 2021 su oltre 45mila immobili messi in vendita quasi 20.000 non hanno trovato alcun compratore nei primi 9 mesi dell’anno. Di questi, circa 8.000 sarebbero sul mercato da oltre 12 mesi ma ancora invenduti.

# Le cause principali dello stock di abitazioni fermo sul mercato

Andrea Cherchi – Milano da Torre Rai

Il problema principale del capoluogo lombardo è che i proprietari di case intenzionati a vendere parametrano il prezzo con quello del nuovo in zona e chiedono quindi una cifra fuori mercato, trovando difficoltà a vendere. Inoltre se l’offerta nel capoluogo lombardo è ampia, la domanda di acquisto è rappresentata soprattutto da famiglie che intendono migliorare il proprio status abitativo e che, prima di acquistare, devono vendere.

L’intero mercato immobiliare meneghino rischia così di incepparsi, anche perché, complice il perdurare dello smartworking che in alcuni settori lavorativi rimarrà per molti anni, molte famiglie stanno scegliendo di spostarsi nell’hinterland della città.



Leggi anche: MILANO: 8.000 CASE INVENDUTE da più di un anno. I TRE MOTIVI principali della mancata vendita

# La situazione macroeconomica incerta

Skitterphoto – pixabay – Impresa fallita

Oltre allo stock di immobili invenduti, che a lungo andare potrebbe far scendere i prezzi delle abitazioni, c’è da registrare l’incertezza della situazione macroeconomica. La crisi energetica e la guerra in atto in Ucraina ha portato a un’accelerazione dell’inflazione, già oltre l’8% in Italia, all’aumento del costo delle materie prime e dei tassi. Secondo l’analisi di CBRE, uno degli operatori di consulenza immobiliare più importanti al mondo, con molta probabilità nel secondo semestre del 2022 l’attività del settore subirà qualche rallentamento che potrebbe avere effetti negativi sia sulle quotazioni che sulle compravendite. 

Fonti: Economymagazine, Bebeez

Continua la lettura con: I QUARTIERI più GETTONATI a Milano dove COMPRARE CASA (primo trimestre 2022)

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/