Hỳbris, tamponi e i giapponesi di Ponte Sisto

Tre pensieri del giorno


Pensieri del giorno

#1 I giapponesi di Ponte Sisto


Roma. 7.30 del 4 luglio. Un gruppo di turisti giapponesi ha pulito il Ponte Sisto. Lezione di dignità.

#2 Ridiamo umanità alla cura

In nome del principio del salvare anche una sola vita si sono imposte restrizioni, obblighi, limitazioni alla libertà individuale come mai avvenuto nella storia.
Se prendiamo per buono lo stesso principio, ora bisogna capire che il sistema attuale sta costando molte vite.
 
Se chi arriva in ospedale per qualche brutto male ha un tampone positivo, diventa automaticamente difficile curarlo, perché si deve isolarlo e ricoverarlo in un’area ad hoc.
 
La verità ora è che se uno è positivo per un male che ha una letalità inferiore allo 0,1% (da rapporto decessi/contagi nell’ultimo mese), non può più venire curato al meglio per la patologia più grave che ha.
Questo sta costando ogni giorno morti, altrimenti evitabili, oltre che devastare gli ultimi momenti di vita di persone private dei loro cari e di un contatto umano.
 
Occorre fare quanto prima come i Paesi che hanno eliminato l’uso dei tamponi e che trattano il Covid come qualunque altra malattia.
Dobbiamo ridare umanità alla cura dei malati.
 

#3 La hybris e i problemi del mondo

hỳbris 〈ìbris〉 s. f. – Traslitterazione del gr. ὕβρις
 
Nella cultura greca antica è personificazione della prevaricazione dell’uomo contro il volere divino: è l’orgoglio che, derivato dalla propria potenza o fortuna, si manifesta con un atteggiamento di ostinata sopravvalutazione delle proprie forze, e come tale viene punito dagli dèi.
 
Credo che la hybris sia il grande male dei nostri tempi. 
 

Continua la lettura con: La libertà sempre più in basso

 
ANDREA ZOPPOLATO
 

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato



Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/