🔴 MULTE e sanzioni AREA B: fino a 625 EURO e SOSPENSIONE della PATENTE. Le info utili su come evitare il colpo di grazia

Vediamo come funziona il sistema della Ztl più grande d'Europa e le conseguenze in caso di mancato rispetto dei divieti

Credits Claudio Agostoni Fb- Area B

Le ultime regole entrate in vigore per l’accesso e la circolazione in Area B hanno ristretto ulteriormente il parco veicoli che può muoversi nel Comune di Milano. Dal primo ottobre sono escluse anche le auto benzina Euro e i diesel Euro 4 e 5. Vediamo come funziona il sistema della Ztl più grande d’Europa e le conseguenze in caso di mancato rispetto dei divieti.

MULTE e sanzioni AREA B: fino a 625 EURO e SOSPENSIONE della PATENTE. Le info utili su come evitare il colpo di grazia

# Quanto è grande Area B e come funziona

Telecamere Area B

L’Area B, considerata la più grande ZTL d’Europa in rapporto alla superficie comunale, coincide con gran parte del territorio della città di Milano. Sul suo perimetro, ai varchi di accesso della città, sono installate 188 telecamere che rilevano le targhe dei veicoli. Il sistema è attivo dalle 7.30 alle 19.30 dal lunedì a venerdì e multa tutti coloro che, in possesso di un veicolo soggetto a divieto, superano il varco. In aggiunta a questo, tutti i veicoli “fuorilegge” potranno essere anche sanzionati dalla Polizia Locale all’interno della ZTL in quanto il divieto è valido non solo per l’accesso ma anche per la circolazione all’interno dell‘area. Ma quali sono le sanzioni per i trasgressori?

Vota il sondaggio: Sondaggio: sei D’ACCORDO con le NUOVE REGOLE per entrare in area B e in area C?

# Le multe e le sanzioni accessorie

credits: insella.it

I trasgressori riceveranno un multa compresa tra i 163 e i 658 euro. In caso di recidiva nel biennio per la stessa infrazione, c’è anche la sospensione della patente da 15 a 30 giorni. Dal primo ottobre tra i soggetti passibili di sanzione ci sono anche i possessori di veicoli Euro 2 benzina e Euro 4 e 5 diesel.

# Le deroghe

Credits espansionetv – Area B e Area C

Per tutti i veicoli soggetti a divieti di qualunque tipo e di proprietà di cittadini residenti a Milano è possibile usufruire di 50 giorni di accesso per il primo anno di entrata in divieto e non è necessaria alcune registrazione al sistema di Area B. Per ottenere i 25 giorni di accesso il secondo anno occorrerà registrarsi, così come come per i non residenti che avranno a disposizione solo 5 giorni

In alternativa bisogna avere sottoscritto un contratto per l’acquisto, il leasing o il noleggio a lungo termine di nuovo autoveicolo entro il 14 settembre, termine che potrebbe essere prorogato, per circolare liberamente con il veicolo sottoposto a divieti fino alla consegna del nuovo mezzo o al massimo fino al 30 settembre 2023.

Leggi anche: Come si può ENTRARE in AREA B anche con diesel euro 4 e 5?

# Il dispositivo Move-in

Credits Regione Lombardia – Move In

Un’altra possibilità di accesso da Area B è installare la scatola nera “MoVe-In“, dal nome del progetto di Regione Lombardia “MOnitoraggio dei VEicoli INquinanti”. Il dispositivo costa 30 euro più altri 20 euro per la fornitura del servizio annuale. Con questo sistema l’utente avrà a disposizione un numero di km da percorrere in base alla classe di emissione del veicolo posseduta: ad esempio, per i diesel Euro 4 sono 1.800, per i diesel Euro 5 sono 2.000. Nel caso sia già stato installato un dispositivo compatibile si dovrà pagare solo il servizio annuale.

# I parcheggi d’interscambio

Credits saba – Parcheggio Comasina M3

Per chi arriva da fuori Milano e vuole spostarsi in città con il trasporto pubblico è possibile lasciare il veicolo nei parcheggi d’interscambio alle fermate delle metropolitane. Al momento sono solo 12 su 26 quelli utilizzabili senza incorrere in sanzioni, in quanto all’esterno del perimetro di Area B :

  • Bisceglie M1, Molino Dorino M1, Cascina Gobba M2, Famagosta M2, San Donato Emilia M3, San Donato Paullese M3 con questi orari: feriale 05:30 – 01:00, festivo 6:00 – 01:00;
  • Cologno Nord M2, Comasina M3, Gessate M2, Molinetto di Lorenteggio Tram 14, Ornato Parco Nord Tram 4 Quarto Oggiaro Trenord sono aperti H24.

Continua la lettura con: La RIVOLTA contro la MILANO OFF LIMITS: “no al fortino per ricchi”. I POSSIBILI CAMBIAMENTI in ARRIVO

FABIO MARCOMIN

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/


Articolo precedenteUn QUARTIERE a LUCI ROSSE a MILANO?
Articolo successivoQuale è il LAGO più PROFONDO d’Italia?
Laurea in Strategia e Comunicazione d’Impresa a Reggio Emilia, ICT & Marketing è il mio background. Curioso del futuro e delle tecnologie più innovative: Bitcoin, cryptovalute e blockchain sono le parole che mi guidano da alcuni anni. Dal 2012 a Milano, per metà milanese da parte di madre, amante della città e appassionato di trasporti e architettura: ho scelto Milano per vivere e lavorare perché la ritengo la mia città ideale.