La MILANO del FUTURO: i progetti degli STUDENTI

A city in mind: studenti delle scuole di tutta la Lombardia si sono messi in gioco per la “Città del Futuro”

A city in Mind

Oltre 2.000 studenti si sono adoperati per proporre nuove idee per il benessere della città, per il suo sviluppo nel totale rispetto dell’ambiente diventando i protagonisti del cambiamento. Un progetto avanzato dalla Fondazione Triulza, Arexpo, Technopole, Landlease e sponsorizzata da EON e Intesa San Paolo. Vediamo i risultati. 

La MILANO del FUTURO: i progetti degli STUDENTI

# Milano pensa AL FUTURO

credits: imprese-lavoro.com

Ben 37 progetti sono stati presentati con l’obiettivo di sostenere Milano e altre grandi città. A partecipare sono stati più di 2.000 studenti, tra i 6 e i 14 anni di oltre 66 classi che, con grande curiosità e voglia di pensare a un futuro migliore e più sostenibile, si sono lanciati in questo nuovo progetto.


A City in Mind

Così viene inaugurata la III edizione del Concorso “A City in Mind: Salute e Benessere nella Città del Futuro” che punta a proporre nuove idee per costruire una città sempre più futuristica e inclusiva, realizzando nuove aree residenziali, parchi e giardini pubblici, strutture architettoniche innovative così come spazi comuni per attività culturali e luoghi d’incontro.

# MIND – Milan Innovation District

credits: imprese-lavoro.com

Vista la grande adesione da parte di moltissimi ragazzi, per poterne facilitare lo svolgimento e nel rispetto delle norme Covid ancora attive, si è privilegiato il lavoro da casa. Modalità che non ha per nulla scoraggiato i nostri ragazzi, i quali si sono attivati con grande creatività e dedizione nella realizzazione di progetti mirati a presentare soluzioni sempre più accessibili e sostenibili in grado di migliorare il benessere di tutti, in particolare delle città “smart” e lanciate verso il progresso, proprio come Milano.

A City in Mind

Le tematiche trattate nei progetti sono impattanti: un progetto volto a sensibilizzare le conseguenze distruttive che hanno avuto, e ancora hanno, le azioni dell’uomo sulla natura e sul clima come “La TERRA senza disturbi dà solo buoni FRUTTI!”, un altro invece mira a sensibilizzare sull’uso della lingua dei segni nel tentativo di creare spazi in cui nessuno può essere escluso come “Il desiderio in qualunque lingua”.



# I VINCITORI

credits. mi-lorenteggio.com

Circa 9.000 euro, da destinare per le attività didattiche e all’acquisto di attrezzature tecnologiche e multimediali, sono statti messi in palio per i vincitori del concorso. Ad accaparrarsi la cifra sono stati ben 6 progetti: per la categoria delle scuole Secondarie di I Grado, i 1° classificati, le Classi Seconde A – C – D per il progetto “La nostra Città del Futuro” dell’I. C. Passerini di Induno Olona (VA); i 2° classificati I. C. Calolziocorte – Plesso di Vercurago (LC) – Classe Terza S per il progetto “Grattacieli Sostenibili in Smart City” e i 3° classificato I. C. Salvador Allende di Paderno Dugnano (MI) – Classe Seconda G per il progetto “PaDu in MIND”.  Invece per la categoria Scuole Primarie: 1° classificato I. C. Martino Anzi di Valdisotto di Bormio (SO) – Classi Terze A – B per il progetto “Intreccio in città: benessere e sostenibilità”; i 2° classificati Fondazione Istituto Buon Pastore di Milano – Classe Seconda per il progetto “Seconda City”; 3° classificati ex aequo  I. C. Piazza Costa – Plesso A. Manzoni di Cinisello Balsamo (MI) – Classi Prime, Seconde, Quinte A – B – C per il progetto “GREENVILLE” e I.C.S. A. Rizzoli di Pregnana Milanese (MI) – Classe Quarta A per il progetto “La TERRA senza disturbi dà solo buoni FRUTTI!”.

FONTE: mi-lorenteggio.com

CONTINUA LA LETTURA CON: L’innovazione a Milano si chiama STARTUP: tutti i passi per avviare un’impresa di successo

SELENE MANGIAROTTI

Leggi anche: Reinventing Cities Milano, salta il bluff “green”: a Lambrate vince coop Sant’Ilario (offrendo più soldi con il progetto peggiore)

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte.

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here