GREEN WALL e BOSCO URBANO: le novità di ATM per il futuro di Milano

I due progetti green si inseriscono nel più ampio piano di sostenibilità e rinnovo della flotta

Rendering dr. Pignataro deposito giambellino parete verde

I due progetti green si inseriscono nel più ampio piano di sostenibilità e rinnovo della flotta.

GREEN WALL e BOSCO URBANO: le novità di ATM per il futuro di Milano

# Il “design urbano” verde di ATM

Credits mobilita.org – Charger bus atm

Un design urbano sempre più verde è la proposta green di Atm rivolta a Milano. Sono due i nuovi progetti di sostenibilità ambientale che l’azienda sta portando avanti, oltre al più ampio piano di sostituzione di tutti i suoi bus a gasolio con mezzi elettrici entro il 2030. Il primo riguarda una parete verde di 350 metri quadrati che coprirà l’intera facciata dello storico deposito di autobus in via Giambellino. Il secondo è un bosco di 330 alberi appena piantato all’interno della rimessa della M3 di San Donato.Entrambe le iniziative si inseriscono nel più ampio progetto “Full Electric” per il quale già oggi sono in servizio 170 e-bus su 10 linee e altri 75 sono in arrivo nel 2022. L’obiettivo è rinnovare completamente l‘intero parco dei 1.200 mezzi in dotazione dell’azienda di Foro Bonaparte.


# “Green wall” in via Giambellino

Rendering dr. Pignataro deposito giambellino parete verde

In queste settimane è stata definita la realizzazione della parete verde, la cui progettazione ad opera dello studio Pignataro, ha visto il coinvolgimento della comunità e delle associazioni del quartiere. I lavori, co-finanziati dal Comune di Milano, inizieranno la prossima primavera.Il risultato, oltre a riqualificare sotto il profilo estetico lo stabile e in parte anche il quartiere, sarà misurato con una diminuzione della temperatura dell’aria dell’edificio di alcuni gradi e un risparmio energetico fino al 40% per il raffrescamento estivo.

# Bosco urbano a San Donato

Dipendenti Atm piantano alberi dep San Donato

Sul fronte meridionale, nel deposito di via Marignano, più noto col nome di san Donato, una squadra di dipendenti Atm ha piantumato 330 alberi su un’area di circa 1.700 metri quadrati: 30 ad alto fusto sono stati posizionati all’ingresso della struttura aziendale, gli altri 300 di tipo forestale sono stati piantumati in un’area adiacente al deposito dei treni della linea Gialla.La quantificazione dei benefici locali e globali della forestazione, effettuata da Rete Clima, stima che a ciclo completo, le piante nel deposito di San Donato avranno assorbito circa 38 mila kg di CO2.

LEONARDO MENEGHINO



Continua la lettura con: La TRASFORMAZIONE di Milano dall’ottocento agli anni settanta: online 3000 FOTO d’epoca dell’Archivio Storico di ATM

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.