Da dove nasce la parola NEWS?

Ogni giorno ci sono migliaia di "News", ma conoscete la sorprendente origine di questa parola inglese? Non ha nulla a che fare con le notizie

Si usa la parola News per definire un’informazione su un fatto o un avvenimento in corso o concluso, comunicata da un giornalista a mezzo di stampa, trasmissione televisiva, radio, pubblicazione online o con altri mass media. Ma l’origine di questa parola inglese è sorprendente e inaspettata.

Da dove nasce la parola NEWS?

# Da punto di riferimento dei marinai a punto di riferimento per tutti

Credits: pikist.com

Erroneamente si è portati a pensare che news sia il plurale di new, ovvero il plurale di nuovo o nuova. L’origine invece si deve ad un banchetto che era situato fuori dai Lloyd’s di Londra sul quale venivano affisse le notizie delle navi che transitavano per i mari e alle quali erano legati i destini dei trasporti. Sopra questa bacheca era stato impiantato un segnale che indicava i punti cardinali (in inglese North, East, West e South) e serviva ai marinari per avere i punti di riferimento delle varie traiettorie di navigazione.


# “Go to the news”, molto più di quattro punti cardinali

Nell’uso comune dei londinesi entrò così in uso la frase “go to the news” per indicare di andare a informarsi sulle notizie che riguardavano le navi e di conseguenza tutto ciò che era legato all’andamento economico dovuto al trasporto marittimo dove “NEWS” era riferito ai punti cardinali. Da qui l’accezione che news era la notizia, l’aggiornamento e l’avere informazioni nuove riguardo qualcosa.

Continua la lettura con: I 10 ERRORI più comuni che i MILANESI fanno quando parlano in INGLESE

ROBERTO BINAGHI

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su [email protected] (oggetto: ci sono anch’io)



🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

SOSTIENI MILANO CITTÀ STATO

Sostieni Milano Città Stato

Articolo precedenteRistorante Xiongdi: All you can eat a domicilio a Milano
Articolo successivoIn arrivo il TRENO più VELOCE del MONDO: farebbe Milano-Roma in 1 ora
Roberto Binaghi
Nato a Milano il 25 agosto 1965. Sin da bambino frequento l’azienda di famiglia (allora una tipografia, ora azienda di comunicazione e stampa) dove entrerò ufficialmente a 17 anni. Diplomato Geometra all’Istituto Cattaneo a 27 anni e dopo aver abbandonato gli studi grafici a 17, mi iscrivo a Scienze Politiche ma lascio definitivamente 2 anni dopo per dedicare il mio tempo libero alla famiglia e allo sport. Sono padre di Matteo, 21 anni, e Luca, 19 anni. Sono stato accanito lettore di quotidiani e libri storico-politici, ho frequentato gruppi politici e di imprenditori senza mai tesserarmi, per anni ho seguito la situazione politica italiana collaborando anche con L’Indipendente allora diretto da Vittorio Feltri e Pialuisa Bianco (1992-1994). Per questioni di cuore ho iniziato a seguire il mondo del basket dilettantistico ricoprendo il ruolo di dirigente della società Ebro per oltre 10 anni e della Bocconi Basket FIP dal settembre 2019 (ruolo che ricoprirò anche per la prossima stagione). Nel corso degli anni ho contribuito allo sviluppo di alcune start-up e seguito alcuni progetti di mia ideazione che hanno come obiettivo la rivalutazione del patrimonio meneghino oltre che un chiaro interesse sociale.