Finanziato il TRENO più VELOCE del MONDO: farebbe Milano-Roma in 1 ora

Il progetto è stato finanziato. Impiegherà 40 minuti per percorrere circa 300 km attraverso le montagne. Ecco i record del nuovo prodigio della tecnologia che se usato in Italia potrebbe collegare Milano e Roma in un'ora oppure portarci al mare in un quarto d'ora

Maglev

Il progetto è stato finanziato per 9 mila milioni di yen, circa 72,3 miliardi di euro. Entrerà in funzione nel 2027 e impiegherà 40 minuti per percorrere circa 300 km.

Finanziato il TRENO più VELOCE del MONDO: farebbe Milano-Roma in 1 ora

# La tecnologia del treno più veloce al mondo

Il Maglev (Magnetic Levitation) si basa sulla tecnologia contactless che permette al treno di levitare per circa 10 centimetri sopra ai binari, generando un campo magnetico tra i magneti superconduttori a bordo e le spirali a terra. Siccome il sistema non causa attrito tra ruote e binari, la velocità del treno può raggiungere e facilmente superare i 500 chilometri orari. La differenza di polarità nel campo magnetico genera una forza che allo stesso tempo spinge e tira il treno.


# Attualmente in uso solo in una tratta urbana di 9 Km

Il sistema al momento è in uso in Giappone solo in una tratta urbana circoscritta nella regione di Aichi, a livello metropolitano, costruita in occasione dell’Expo 2005, su una lunghezza di soli 9 km

# Il percorso del treno iperveloce: Tokyo-Nagoya in 40 minuti

Credits: ohayo.it

Per la prima volta un’intera linea ferroviaria utilizzerà il treno veloce Maglev, tra Tokyo e Nagoya. Verrà costruita per permettere al treno di raggiungere queste incredibili velocità attraverserà le prefetture di Kanagawa, Yamanashi, Nagano e Gifu e sarà lunga 286 chilometri. Correndo a una velocità media di circa 430 km/h ci impiegherà 40 minuti per percorrere la tratta. Se fosse esercitato sulla tratta Milano-Roma, lunga 477 km, il viaggio durerebbe poco più di un’ora. Mentre se fosse utilizzata per collegare Milano a Genova potremmo arrivare al mare in circa un quarto d’ora.

# Pronto nel 2027: 4 fermate e un tunnel di 246 chilometri tra le montagne

Sono previste quattro fermate: Samigahara, Kofu, Iida e Nakatsugawa, situate nelle rispettive prefetture citate. Siccome la maggior parte del percorso attraversa un terreno montagnoso, circa l’86%, ovvero 246 chilometri, verranno percorsi in tunnel. Lo scopo di questo percorso oltre a tagliare attraverso le montagne, consiste nell’ottenere una linea ferroviaria alternativa da poter utilizzare in caso di terremoti o tsunami. La linea sarà inaugurata nel 2027, mentre è previsto l’approdo a Osaka nel nel 2045.



# Il record mondiale di velocità per un treno: 603 km/h

Ma qual è l’attuale primato di velocità per un treno? Il record è stato registrato martedì 21 aprile 2016 durante una corsa test condotta sulla linea sperimentale che si trova vicino al monte Fuji, nella prefettura di Yamanashi. Il maglev L0 Series, composto da sette vagoni, ha superato la soglia dei 600 km/h per 11 secondi, spingendosi fino all’incredibile velocità di 603 km/h.

Continua la lettura con: Con gli aerei supersonici si potrà volare da Milano a New York in meno di un’ora

MILANO CITTA’ STATO

copyright milanocittastato.it

Riproduzione vietata al sito internet che commette violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte 

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.