Elisabetta ANDREIS: “La mia Milano è una CITTÀ DA CINEMA”

La voce di Milano sul Corriere della Sera

Elisabetta Andreis

Elisabetta Andreis. Ogni giorno è la voce di Milano sul Corriere della Sera. Sempre attenta a chi soffre e a dare spazio a chi è rimasto indietro, Elisabetta incarna la milanesità nel giornalismo. Un sorriso dolcissimo e un atteggiamento sempre positivo fa vacillare lo stereotipo dei giornalisti arrivisti e incazzosi.

Elisabetta ANDREIS: “La mia Milano è una CITTÀ DA CINEMA”

 

La cosa che ami di più di Milano?2

Le stradine di Chinatown, quelle intorno al Trotter e quelle di Dergano


 

Quella che invece ti piace di meno?

il numero di piste ciclabili, ancorché aumentato negli ultimi anni, é assolutamente scarso rispetto alle necessità e alle capitali europee che si rispettano.

Credit: @pisteciclabilimilano

Il tuo locale preferito?

Il pub del Casoretto, ma il mio luogo del cuore é anche il Cinema Beltrade

Il tuo passatempo preferito a Milano?

Andare al cinema e girare in bici

Elisabetta Andreis

La canzone su Milano a cui sei più legata?

Milano di Lucio Dalla



 Il luogo dei dintorni di Milano che ami di più?

🤨 nessuno.
 

La cosa più bella che ti è capitata a Milano?

Che ingrandissero il cinema Anteo (la più brutta, che chiudessero uno dopo l’altro i cinema del centro: Apollo, Excelsior, Corso, President, Maestoso, Astra, De Amicis, Nuovo Orchidea e Mignon)

La fermata della metro a cui sei più affezionata (e perché)?

Loreto. tra qualche anno sarà tutto diverso…

Credits: notizie.tiscali.it – Distanziamento sociale in banchina

La cosa più curiosa che hai visto a Milano?

Nascere come funghi i grattacieli a Porta Nuova

Credits: corriere.it – Porta Nuova

Il quartiere che ami di più?

 
casoretto (piazza Aspromonte) Fonte: Urban File (c)
casoretto (piazza Aspromonte) Ph. blog.urbanfile.org/

Caro Sala ti scrivo… (cosa chiederesti al sindaco per rendere Milano ancora migliore)?

Un CENTRO di aggregazione giovanile per gli adolescenti di San Siro, con campo da calcio ed educatori esperti, se lo meritano: quegli adolescenti finora non hanno avuto niente. E poi, PISTE CICLABILI

Milano città stato: sei a favore oppure no a che Milano abbia un’autonomia simile a una regione o a una provincia autonoma, come l’hanno le principali città d’Europa?

E’ un’idea da non scartare

Se dovessi lasciare Milano in quale città ti piacerebbe vivere?

Parigi o Roma
 
Credits: Daria Obymaha

Se avessi due miliardi per Milano che cosa faresti?

1) un CENTRO di aggregazione giovanile per gli adolescenti di San Siro, con campo da calcio
2) PISTE CICLABILI
3) CINEMA multisala in centro. Riaprirei l’Apollo in piazzetta Liberty.
 

Un sogno per Milano: qual è il tuo più grande auspicio per il futuro di Milano?

Che sappia avere uno sguardo attento a chi non ce la fa, con una politica intelligente di affitti a prezzi normali (oggi sono alle stelle) e che voglia diventare davvero amica del cinema e delle biciclette.

Credits: donnesulweb.it
biciclette sui marciapiedi

Continua la lettura con: Tutti personaggi di #milanomia già pubblicati

Ogni giorno Milano Mia su milanocittastato.it: l’intervista a personaggi innamorati di Milano

MILANO CITTÀ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.