I 10 QUARTIERI di Milano dove le CASE si sono RIVALUTATE di più del 30%

Quali sono i quartieri che hanno registrato la crescita maggiore a Milano? E quelli che si sono rivalutati di meno? E qual è il tipo di abitazione più richiesta in Lombardia?

Credits: immobiliare.it - Prezzo al mq immobili Milano

+30%: questo il valore medio di incremento per le case a Milano negli ultimi 5 anni. Ma quali sono i quartieri che hanno registrato la crescita maggiore a Milano? E qual è il tipo di abitazioni più richieste in Lombardia? Lo vediamo in questi studi appena usciti. 

I 10 QUARTIERI di Milano dove le CASE si sono RIVALUTATE di più del 30%

# Milano la città più ricercata in Lombardia per una nuova abitazione: +28%. Boom delle case indipendenti: quasi +100% in un anno

Casa.it, portale che raccoglie oltre 3 milioni di annunci immobiliari ogni anno, ha reso note le preferenze degli utenti lombardi sulla ricerca di una nuova abitazione, analizzando sia il dato sulle compravendite che quello degli affitti. I risultati indicano quali sono le città più richieste nella nostra regione, la tipologia di immobile che va per la maggiore, i prezzi medi e gli spazi desiderati nel mese di settembre di quest’anno, facendo un confronto rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.


Sul gradino più alto del podio, tra le città più ricercate in termini assoluti, c’è Milano. Il capoluogo lombardo segna un aumento delle ricerche del 28% anno su anno, seguita da Brescia, che registra una crescita dell’interesse del 20%. In terza posizione Monza, con un aumento delle ricerche sul portale che raggiunge il 45%. Gli appartamenti sono al primo posto delle tipologie abitative più ricercate, con il trilocale al 34% ei bilocali al 23%, ma sono sono le case indipendenti a registrare un aumento della domanda del 98%.

Ma se si parla delle compravendita, qual è l’andamento del mercato a Milano?

# Negli ultimi 5 anni il prezzo medio per l’acquisto di un’abitazione è salito del 30%: 4.756 euro al mq 

Credits: immobiliare.it – Prezzo al mq immobili Milano

Il 30% in più rispetto a cinque anni fa: è in media quanto deve mettere in conto chi desidera oggi acquistare casa nel capoluogo meneghino. L’analisi, realizzata dal nuovo Ufficio Studi del portale Immobiliarie.it ha preso in considerazione tutta l’offerta di annunci immobiliari residenziali della città e ne è emerso che, includendo anche gli immobili di prestigio, il prezzo medio per gli immobili in vendita a Milano è di 4.756 euro al metro quadro, contro i 3.672 del 2015. La mappa della città mostra una sorta di ciambella con un centro popolato da immobili dai costi elevatissimi, mediamente a 9.625 euro/mq, +23% in cinque anni, e cerchi concentrici in cui man mano che ci si allontana si riducono i costi.



# I 10 quartieri top della crescita: vince il Nord

Credits: quotidianodelcondominio.it – Classifica primi 10 quartieri

L’aumento dei prezzi, nel quinquennio considerato, segue un disegno diverso da zona a zona. Le aree in cui si sono registrate le rivalutazioni più forti non sono solo quelle centrali, ma quelle oggetto di importanti interventi, progetti e iniziative di riqualificazione. Ci sono infatti aree dove la crescita dei valori ha sfiorato il 50% in cinque anni.

Il quartiere che si è rivalutato di più è “Maggiolina-Istria”, dove dal 2015 gli immobili si sono rivalutati del 49%. Sul podio ci sono anche “Cenisio, Sarpi, Isola” e “Centrale, Repubblica” con un +43%. Quarta è “Pasteur, Rovereto” con +41%, quinta “Città Studi, Susa” con +38%.

Tutte zone nella parte nord di Milano. Se si scende dalla sesta alla decima posizione appaiono i primi quartieri della zona Sud: “Corvetto, Rogoredo“, “Navigli” e “Napoli, Soderini“.

# Le 10 aree meno rivalutate: “Bisceglie, Baggio, Olmi” e “Ponte Lambro, Santa Giulia” sotto all’8%

Credits: quotidianodelcondominio.it – Classifica ultimi 10 quartieri per variazioni di prezzo

Le aree della città che hanno una crescita più contenuta, anche se comunque quasi sempre in doppia cifra, si trovano nelle parti più periferiche. Nelle ultime 5 posizioni troviamo “Udine,Lambrate” con una crescita del 22% nell’ultimo quinquennio, “San Siro, Trenno” si ferma alla metà con l’11%, poi “Forlanini” al 10% e infine “Bisceglie, Baggio, Olmi” al 7% e “Ponte Lambro, Santa Giulia” nella periferia sud-est con un aumento di solo il 4%. Saranno queste le zone protagoniste della crescita nel futuro?

Qualche segnale negli ultimi mesi, soprattutto per Forlanini, San Siro e Santa Giulia, sembra indicare proprio questo. 

Continua la lettura con: SORPRESA: ci sono zone a MILANO in pieno BOOM IMMOBILIARE. Più 50% in tre anni

MILANO CITTA’ STATO

Riproduzione vietata ai siti internet che commettono violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte        

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)        

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.