I 7 luoghi PIÙ STRANIANTI di Milano 

Bronx degli anni settanta, atmosfere da Corea del Nord o da città messicana nell'ora della Siesta. Anche questa è Milano


Se avete intenzione di scovare un Milano fuori dal mondo e dalla razionalità, questa è la classifica che fa per voi. Dopo questo, la vostra idea di alcune parti di Milano non sarà più come prima.

I 7 luoghi PIÙ STRANIANTI di Milano 

#1  Palazzo Cusani gestito dai militari

Credits: eguideescperience.it – Esterno Palazzo Cusani

Nel cuore di Brera c’è uno dei palazzi più affascinanti e regali di Milano: Palazzo Cusani. La stranezza per chi lo ha visitato è di ritrovarsi in mezzo ai militari. Infatti per entrare bisogna attendere l’avvallo dell’esercito all’ingresso.


Già sede del Ministero della Guerra durante il Regno d’Italia, Palazzo Cusani è stato fino al 2004 sede del Comando del III Corpo d’Armata. Attualmente è invece la sede di rappresentanza della NATO a Milano oltre a essere dal 2012 anche quella del Comando Militare Esercito Lombardia.

Leggi anche: PALAZZO CUSANI, una delle meraviglie dell’architettura di Milano, è gestito dai MILITARI. Ecco perchè

#2 Palazzo Invernizzi con i fenicotteri rosa

Nella villa appartenente alla famiglia Invernizzi, in Porta Venezia, poco fuori il perimetro del centro storico, ci si imbatte in una meraviglia inaspettata: un giardino pieno di fenicotteri rosa. Voluti dall’imprenditore, i fenicotteri sono accuditi da 70 ricercatori che abitano la villa. Rimarrà un unicum in Italia perché da anni queste specie di animali non possono più essere importati



Leggi anche: 7 cose che forse non sapete dei FENICOTTERI di Villa Invernizzi, una delle meraviglie più sorprendenti di Milano

#3  Stretta Bagnera, la via più stretta ed efferata di Milano

La sensazione di claustrofobica piccolezza dell’ambiente, quasi un tunnel per chi lo avverta passando da via Torino o avventurandosi per il distretto oggi noto come le 5 Vie, la Stretta Bagnera è famosa per il primo serial killer italiano. Antonio Boggia detto il “Mostro di Stretta Bagnera” oppure il “Mostro di Milano” uccideva e nascondeva qui le sue vittime. Camminandoci nelle sere umide d’inverno potreste avvertire un brivido correre lungo la vostra schiena.

Leggi anche: La Stretta Bagnera: la via più stretta di Milano nasconde un tragico passato

#4 Via Porlezza, la più bizzarra di Milano: con la chiesa più corta e una casa tagliata a metà

In questa piccola via ci sono un concentrato di stranezze: la chiesa più corta di Milano, un piccolo anfiteatro in abbandono utilizzato come ritrovo collettivo dalla comunità russa e una casa tagliata a metà. Più straniante di così.

Leggi anche: Le tre STRANEZZE di via Porlezza, la strada più bizzarra di Milano

#5 Via Gola: sei su Navigli, giri un angolo e ti trovi nel Bronx degli anni settanta

Credits: milano.corriere.it – Via Gola

Siamo in pieno centro, a pochi passi dal Naviglio Grande pieno di locali per aperitivi e metà di passeggiata di milanesi e turisti. Eppure basta girare l’angolo e ci si ritrova in Via Gola, considerata una delle vie più malfamate e pericolose della città: scippi, furti e rapine in un’atmosfera da Bronx degli anni settanta. 

#6  Piazza Gino Valle, sembra di essere in una città messicana durante la siesta

piazza gino valle
piazza gino valle

Pochi sanno che è la piazza più grande di Milano. Al Portello, una distesa di cemento desolata e desolante. Non ci passa mai nessuno, nemmeno un albero che faccia ombra o un prato per dare colore, sa di domenica pomeriggio degli anni in cui alla domenica pomeriggio era tutto chiuso. Ai più sognatori sembra di stare in una città messicana durante la siesta.

Leggi anche: La classifica delle 5 PIAZZE PIU’ GRANDI di Milano: vince Piazza Gino Valle, anche se c’è chi mette in dubbio il suo primato

#7 Il passante: uno spazio gigantesco con una luce da Pyongyang. E al posto della metro arriva un treno 

Una cosa che non ti aspetteresti a Milano, dove le metropolitane non sono tra le più profonde e i tunnel per arrivarci non hanno i soffitti così alti. Eppure il passante, che nel centro di Milano a Porta Venezia o a Repubblica transita sotto le fermate della metro, ha altezze superiori delle stesse stazioni di M1 e M3. La luce che si propaga e gli ambienti ampi e asettici ci catapultano direttamente a Pyongyang, Corea del Nord.

passante ferroviario

La cosa più straniante è senza dubbio vedere arrivare un treno, al posto dei vagoni nella metro, dentro i luoghi della metropolitana. 

Continua la lettura con: IL PASSANTE STRATEGICO: le tratte in città dove il treno è più rapido della metro (anche se pochi lo sanno)

MILANO CITTA’ STATO

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.