FERMATA DEL GIORNO: 10 cose interessanti da fare e vedere intorno alla stazione di GIOIA

La fermata tra le stazioni, Centrale e Garibaldi, con vista sui grattacieli di Porta Nuova, dove il Naviglio è stato interrato.

https://blog.urbanfile.org/2020/05/06/milano-porta-nuova-lesplosione-della-primavera-alla-bam/

La fermata tra le stazioni, Centrale e Garibaldi, con vista sui grattacieli di Porta Nuova, dove il Naviglio è stato interrato. Alla scoperta dei dintorni di Gioia. 

FERMATA DEL GIORNO: 10 cose interessanti da fare e vedere intorno alla stazione di GIOIA

# Kasa dei Libri

https://www.kasadeilibri.it

La Kasa dei Libri, come si legge sul sito ufficiale, è “un luogo accogliente in cui si fa cultura in modo diverso e mai noioso, nato con l’intento di offrire alla città di Milano un luogo di incontro”. Nel concreto si parla di tre appartamenti uniti tra loro all’indirizzo Largo Aldo de Benedetti, 4, in cui è contenuta una collezioni di libri da oltre 30.000 pezzi. Ospita mostre, incontri a tema e tutti i curiosi di sfogliare questa incredibile raccolta.


# La BAM 

Credits: @milanoguida
BAM

I prati fioriti della Biblioteca degli Alberi di Milano (BAM) si trovano presso il parco Biblioteca degli Alberi, appena usciti dalla stazione della metropolitana di Gioia procedendo in direzione Garibaldi. Presenta una vera e propria collezione botanica. Il parco inoltre offre diverse possibilità di intrattenimento: strumenti per fitness, sentieri per passeggiare, sdraio per prendere il sole, aree cani e spazi per bambini.

# Leon d’oro, il ristorante che fa incontrare diverse culture

http://www.leondoromilano.it/photogallery.html

Il ristorante Leon d’Oro in via Adda 3 è un luogo di fusione e arricchimento culturale. La cucina è tipica cinese, ma con molte influenze dell’arte culinaria giapponese, malese e vietnamita. Non manca una delicata influenza della cucina italiana. Il locale è molto elegante e raffinato, ma i protagonisti sono i proprietari e il personale, che con la loro accoglienza e calore arricchiscono l’esperienza.

# I grattacieli di Porta Nuova

https://www.missionline.it/mission-mice-post/milano-city-studios-location-eventi/

La zona di Porta Nuova è uno dei simboli della Milano internazionale. Frequentare questa zona significa automaticamente camminare con il naso all’insù per ammirare i grattacieli. Quelli più immediati quando si esce dalla stazione di Gioia sono il Palazzo della Regione, la Torre Gioia 22, il The Mall, il Bosco Verticale, la Torre Galfa e le residenze  Solaria & Aria.



# Passeggiata Luigi Veronelli

Questa passeggiata collega la zona Isola con Gae Aulenti, passando ad un certo punto su Melchiorre Gioia, a qualche metro di altezza da terra. Dedicata allo scrittore e giornalista Luigi Veronelli, residente per anni nella zona di Isola, questa passeggiata è stata inaugurata nel 2015 e da allora è uno dei luoghi più frequentati della città, da milanesi e turisti.

# Terrazza Belvedere del Palazzo della Regione

In certi momenti dell’anno è possibile salire al 39° piano della Regione e ammirare il panorama mozzafiato sulla città. Nei giorni di cielo sereno si può ammirare l’intero arco alpino. Le disponibilità sono consultabili sul sito della Regione Lombardia.

# Ristorante Nectare

https://www.tripadvisor.it/

Ristorante in via Cornalia 32 collegato all’Hotel Four Points Sheraton. Si tratta di un luogo molto elegante, intimo e ricercato, la cui cucina è tipica mediterranea.

# Solo Crudo – Raw Food and Gentle Cooking

https://www.solocrudo.com/gallery/

Solo Crudo è un ristorante crudista, in via Viviani 2. L’obiettivo è servire senza l’uso di prodotti industriali, cercando di far risaltare i sapori senza alterare i nutrienti delle pietanze, applicando la tecnica del “gentle cooking”, cioè una serie di “trattamenti termici che preservano le proprietà vitali e nutrizionali di alimenti altrimenti non edibili crudi”.

# AALTO Restaurant, un luogo di armonia culinaria

In Piazza Alvar Aalto si trova questo ristorante che propone una cucina italo-giapponese. Nasce così una cucina creativa, armoniosa, contemporanea ed elegante. Lo spazio di Aalto è coerente con la cucina dello chef Takeshi Iwai: i colori scuri, il legno e l’ottone sono protagonisti, creando uno spazio dinamico e originale.

# Shati Bistrot Contemporaneo, un’esperienza a base di champagne

https://www.thefork.it/

In via Marco Polo 5 si trova questo bistrot che promette di far vivere un viaggio alla scoperta del mondo dello champagne. La cucina – raffinata ed essenziale – è quindi studiata per accompagnare le degustazioni di champagne.

Continua a leggere con: FERMATA DEL GIORNO: 10 cose interessanti da fare e vedere intorno alla stazione di PORTA GENOVA

ALICE COLAPIETRA

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/