A MILANO si può nuotare alle MALDIVE

Alle porte di Milano è possibile nuotare tra coloratissimi pesci tropicali, coralli e, perché no, tartarughe marine


Alle porte di Milano è possibile nuotare tra coloratissimi pesci tropicali, coralli e, perché no, tartarughe marine.

A MILANO si può nuotare alle MALDIVE


Da un’idea meravigliosa e grazie alla tecnologia ci si può immergere utilizzando una maschera Swing VR, uno strumento del tutto simile ad una normale maschera acquatica ma che, grazie alla realtà virtuale consente di provare l’emozione di un bagno in un reef popolato da ogni sorta di pesce, il tutto rimanendo nei pressi di Milano.

All’acquaworld di Concorezzo da metà giugno è stata aggiunta questa attrazione adatta a tutti, usufruibile da adulti e bambini che abbiano almeno un metro di altezza e che desiderino nuotare vivendo le stesse emozioni che altrimenti si potrebbero provare solo andando ai caraibi o alle Maldive.

In un clima di assoluta sicurezza AntiCovid, con tutte le procedure necessarie per garantire la salute di tutti gli avventori, il grande parco acquatico, sia nella parte coperta che in quella scoperta, offre attrazioni per tutti i gusti. Scivoli, area relax, area fin, mondo dei corsari, zone ristoro e solarium, vasche idromassaggio e altro ancora, una gamma di offerte che copre qualsiasi esigenza, il tutto senza alcuna barriera architettonica grazie a una architettura apposita e la presenza ascensori e montascale che consentono a chiunque di potersi godere una giornata di relax e divertimento.



Acquaworld

Via Giorgio la Pira, 16, 20863 Concorezzo MB

 

Continua la lettura con: a Milano il museo delle illusioni

ROBERTO BINAGHI

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Leggi anche: Chiara Ferragni e Ddl Zan, l’attacco a Matteo Renzi “I politici fanno schifo”. E il leader di Italia Viva risponde

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.

 


Articolo precedenteIl Naviglio DIMENTICATO di corso XXII Marzo
Articolo successivoBOOM del TRENO per le vacanze: questa è la META REGINA dell’ESTATE
Roberto Binaghi
Nato a Milano il 25 agosto 1965. Sin da bambino frequento l’azienda di famiglia (allora una tipografia, ora azienda di comunicazione e stampa) dove entrerò ufficialmente a 17 anni. Diplomato Geometra all’Istituto Cattaneo a 27 anni e dopo aver abbandonato gli studi grafici a 17, mi iscrivo a Scienze Politiche ma lascio definitivamente 2 anni dopo per dedicare il mio tempo libero alla famiglia e allo sport. Sono padre di Matteo, 21 anni, e Luca, 19 anni. Sono stato accanito lettore di quotidiani e libri storico-politici, ho frequentato gruppi politici e di imprenditori senza mai tesserarmi, per anni ho seguito la situazione politica italiana collaborando anche con L’Indipendente allora diretto da Vittorio Feltri e Pialuisa Bianco (1992-1994). Per questioni di cuore ho iniziato a seguire il mondo del basket dilettantistico ricoprendo il ruolo di dirigente della società Ebro per oltre 10 anni e della Bocconi Basket FIP dal settembre 2019 (ruolo che ricoprirò anche per la prossima stagione). Nel corso degli anni ho contribuito allo sviluppo di alcune start-up e seguito alcuni progetti di mia ideazione che hanno come obiettivo la rivalutazione del patrimonio meneghino oltre che un chiaro interesse sociale.