Home Opinioni Se Milano diventa una città regione, il capoluogo della Lombardia sarà BERGAMO

Se Milano diventa una città regione, il capoluogo della Lombardia sarà BERGAMO

Se Milano diventa una città regione, serve individuare un nuovo capoluogo per la Lombardia. Tra le diverse ipotesi quella che ci sembra più di buon senso è Bergamo.

bergamo

Si sta sempre più diffondendo l’idea che Milano debba diventare una città regione. Questo sarebbe consentito dalla Costituzione (art.132), perchè Milano ha più del milione di abitanti necessari per potersi costituire come regione, e come avviene per le città più internazionali degli Stati europei: Berlino, Amburgo, Madrid, Londra, Ginevra, Basilea, Vienna, Bruxelles, Budapest, San Pietroburgo e tante altre. I vantaggi del diventare una regione sono di poter avere risorse e poteri per affrontare temi che a Milano risultano diversi dal resto della Lombardia, come il caro affitti, la metropolitana, l’inquinamento, la mobilità urbana, il tipo di immigrazione, le università, la competizione internazionali con le altre città d’Europa.

Se Milano diventa una città regione, serve individuare un nuovo capoluogo per la Lombardia. Tra le diverse ipotesi quella che ci sembra più di buon senso è Bergamo. Ecco perchè.

Clicca per partecipare al grande sogno di Milano
Clicca per partecipare al grande sogno di Milano

Se Milano diventa una città regione, il capoluogo della Lombardia sarà BERGAMO

#1 Opzione Enclave

Una possibilità è che Milano rimanga sede del Palazzo della Regione e dunque una specie di exclave che continua ad amministrare il territorio lombardo. Una soluzione molto pragmatica, che consentirebbe di utilizzare l’attuale palazzo della Lombardia. In questo modo a Milano si concentrerebbero due poteri: quello della città regione e quello della regione di cui rimarrebbe comunque la capitale geografica e riferimento amministrativo. Sarebbe un po’ come trasformare il resto della Lombardia in una colonia. Intrigante per Milano ma forse non sarebbe accolto con entusiasmo dalle altre città.

#2 Monza

monza

A vantaggio dell’ipotesi Monza capoluogo c’è il suo passato regale oltre alla vicinanza con Milano che renderebbe più semplice il trasloco e anche il mantenimento di una relazione agevole tra le due regioni. Una soluzione ad esempio simile con Berlino e Potsdam, sobborgo berlinese che è capoluogo della Regione del Brandeburgo. Però ci sembra un’opzione da scartare perchè con la città regione Monza rientra in Milano.

#3 Brescia

I vantaggi sono che è dopo Milano è la città più grande e che ha anche la metropolitana. Però a suo svantaggio c’è la storia, che la pone troppo legata a Venezia e la sua collocazione prossima ai confini della regione, fattore che penalizza anche altre ipotesi come Como o Mantova.

#4 Una nuova città

city smart eco citta stato del futuro

L’ipotesi più affascinante. Milano è insostituibile. Per colmare un vuoto abissale forse l’unico modo è di realizzare una nuova grande città, un luogo dei sogni, avveniristico che possa mettere in discussione il primato nazionale di Milano. Per questo è un’ipotesi da non prendere in considerazione.

#5 Bergamo

Solo vantaggi per Bergamo. E’ la più centrale, era il confine con Venezia ed è tra montagna e pianura. Ha anche l’aeroporto e la sua squadra gioca a San Siro. Una soluzione perfetta. Amici bergamaschi, aiutateci a fare di Milano una città regione. Vi aiuteremo a fare risplendere la vostra magnifica città su tutta la Lombardia.

MILANO CITTA’ STATO

Come In Un Bosco

2 COMMENTI

  1. Io voto Brescia… È la seconda città, dopo Milano, per popolazione, produzione, infrastrutture e (visto l’attuale trasformazione urbana di Milano) anche di grattacieli. Inoltre, per i suoi numerosi collegamenti con le altre province lombarde, Milano in primis, ma soprattutto per la sua posizione sull’asse autostradale e ferroviario Milano-Venezia che gioverebbe tantissimo alla nuova regione Lombardia come centro per tutto il nordest.
    Ps Anche Brescia ha un aeroporto.

  2. Prima, però, bisognerebbe determinare con esattezza i confini di Milano città stato, poiché la “semplice” città ambrosiana non basterebbe. Allora, come si potrebbe procedere? L’attuale città metropolitana di Milano, la provincia di Monza Brianza e quella di Lodi andrebbero certo ricomprese nel progetto. E poi: alcune aree, in realtà ampie, che, pur facendo parte degli enti provi9nciali vicini, gravitano su Milano: la Malpensa, il Bustocco e l’area meridionale della provincia di Varese, Saronno ed il circondario, le aree meridionali della provincia di Como e di quella di Lecco, il Trevigliese (oggi provincia di Bergamo), il Cremasco (oggi provincia di Cremona), l’area di Vigevano e del nord pavese, addirittura l’area del Novarese al confine con la Lombardia… Questa è la vera area metropolitana di Milano e questa dovrebbe essere la Milano Città Stato. Dopodiché, che il capoluogo regionale sia Bergamo (più vicino all’area milanese e, comunque, più baricentrico rispetto alla regione) o Brescia, seconda città lombarda dopo Milano, credo divergerebbe di poco.

Comments are closed.