Prolungamento M1: l’apertura slitta al 2024

Il progetto d’estensione della metropolitana M1 sembra infinito, slittata al 2024 l’apertura. Come mai?

credits: urbanlife.it

Il piano che riguarda il prolungamento della linea metropolitana Rossa non accenna a concludersi. Dopo dieci anni di lavori, il progetto non è ancora concluso e, tra difficoltà e ritardi, l’assessore milanese Marco Granelli spera in una futura apertura nel 2024. Fonte e immagine Cover: blog.urbanfile.org/

Prolungamento M1: l’apertura slitta al 2024 

# Il progetto infinito, dopo dieci anni ancora lontani dalla fine.

credits: urbanlife.it

Il prolungamento della linea metropolitana M1 consiste nella creazione di circa 2 km di tratto ferroviario e di due nuove stazioni: Sesto Restellone e Monza Bettola. Il piano era nato in vista dell’Expo 2015 e dopo dieci anni, a causa di un susseguirsi di problemi, i lavori sono ancora in alto mare. Negli scorsi giorni Marco Granelli, assessore di Milano alla mobilità, dopo aver visitato i cantieri, ha affermato che le nuove stazioni apriranno tra la fine del 2023 e l’inizio 2024. Sempre che tutto proceda senza ulteriori ostacoli.


# La gestione del progetto, tra inadempienze e stop causa pandemia.

credits: urbanlife.it

Diversi problemi si sono susseguiti negli anni, tra questi: le inadempienze delle aziende vincitrici degli appalti e lo stop a causa del Covid. I ritardi hanno fatto lievitare il costo totale del progetto che ha raggiunto 167milioni di euro, di questi cento finanziati dal governo, mentre il resto sulle spalle di Regione e Comuni.

Di fronte a tutte le difficoltà i comuni coinvolti si sono scontrati, nelle scorse settimane, incolpandosi vicendevolmente dei ritardi. L’altro ieri però, i rappresentati delle amministrazioni di Milano e Sesto San Giovanni si sono incontrati in una delle future stazioni per fare insieme il punto della situazione: la nuova impresa incaricata ha ripreso infatti i lavori, lo scavo è finalmente concluso e procedono invece le sistemazioni.

# Ritardi e questioni in sospeso: la linea metropolitana verso Monza sembra essere ancora un sogno lontano.

credits: urbanlife.it

In mezzo alle faccende lasciate in sospeso c’è il maxi hub tra Monza e Cinisello, dove M1 e M5 si dovrebbero incontrare. Il progetto prevede che questo snodo si collochi all’interno di un grande centro commerciale, ma si sta ancora lavorando per l’accordo tra le imprese costruttrici. Tra l’alto, l’estensione della metropolitana Lilla ha subito anch’essa dei ritardi e si stima una sua possibile apertura nel 2029, Granelli ha spiegato che si sta ancora lavorando al progetto definitivo e, successivamente, si passerà alla valutazione dell’impatto ambientale.



Un ultimo problema, infine, sembra essere il nome da dare al nuovo capolinea della linea Rossa. La stazione infatti sorgerà al confine tra i tre comuni di Cinisello, Monza e Sesto San Giovanni. Questa grana è decisamente piccola rispetto a tutto il resto, bisogna però riconoscere che non sia semplice trovare una soluzione efficace per i futuri utenti.

Fonte: urbanlife.it 

Continua la lettura con: 🛑 ALLARME ESTENSIONE M5: “Pronta per le Olimpiadi? Scordiamocelo” 

CHIARA BARONE

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

🍾 ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul  #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong   #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore