Le 3 città più BIKE FRIENDLY d’Italia sono tutte nella stessa REGIONE

Amanti delle lunghe pedalate in bicicletta in posti sicuri e adatti a tutti? Allora l'Emilia-Romagna è la regione che fa per voi.

Credits: ferraraterraeacqua.it

In occasione della Giornata Mondiale della Bicicletta, il sito Holidu, dedicato alle case vacanza, ha deciso di stilare una classifica a tema. Si è chiesto quali fossero le città italiane con la più alta densità di piste ciclabili, confrontando i dati su Google OpenStreetMaps. Il risultato ha consacrato nel podio tre realtà emiliane, ma con un totale di sei tra le prime dieci. Tra le altre, troviamo Piacenza, Parma e Forlì rispettivamente al sesto, settimo e ottavo posto in classifica.

Le 3 città più BIKE FRIENDLY d’Italia sono tutte nella stessa REGIONE

# Terzo posto: Modena

Credits: girolibero.it

La medaglia di bronzo va a Modena, la quale dispone di 1,07 metri di pista ciclabile per abitante, per un totale di 198,34 km. Un altro risultato sorprendente per la città è il primato per il numero complessivo di piste ciclabili, seguita subito dopo da Milano. Inoltre, sono presenti servizi di bike sharing, “C’entro in bici” e “Moovas Tribe”, che mettono a disposizioni ben 50 biciclette e si possono prendere in prestito semplicemente tramite un’applicazione su smartphone. Tra i numerosi percorsi, spicca in bellezza la Via dei Ciliegi, che si estende da Vignola a Marano sul Panaro. Questa pista è circondata da alberi di ciliegio, i quali offrono uno spettacolo unico con la loro fioritura in primavera.


# Secondo posto: Reggio-Emilia

Credits: viaggi.nanopress.it

Il secondo posto se lo aggiudica Reggio-Emilia, che si porta a ben 1,13 metri di pista per abitante, con 194,53 km di estensione totale ma una densità di popolazione diversa dalla precedente. Ancora più spazio per gli amanti del cicloturismo, dunque, che possono utilizzare il proprio mezzo o affittarlo con il servizio Bicittà, con 1,50 € l’ora o con abbonamenti mensili e annuali. Da segnalare, tra i tratti più suggestivi, quello che parte dalla casa natale di Ludovico Ariosto e finisce alla Reggia di Rivalta.

# Primo posto: Ferrara

Credits: ferraraterraeacqua.it

Al gradino più alto del podio si posiziona Ferrara, la quale ha 150,29 km di piste ciclabili che, però, corrispondono a 1,14m per abitante. Questa città non ha solo piste lunghe e piacevoli da attraversare, ma anche moltissimi punti di noleggio e bike sharing dove chiunque può salire in sella in qualsiasi momento. Uno dei percorsi più affascinanti è sicuramente quello che abbraccia il centro storico della città, il quale si estende per ben 9 km. Si può partire dal centro, attraversando corso Ercole I d’Este, per iniziare il giro intorno alle mura cittadine in piena sicurezza e circondati dalla natura.

Fonte: cyclingnotes.it



Continua a leggere con: La regione dove si mangia meglio è l’Emilia

MATTEO GUARDABASSI

Leggi anche: Quando finisce la scuola: le date regione per regione

Riproduzione vietata al sito internet che commette sistematica violazione di copyright appropriandosi di contenuti e idee di altri senza citare la fonte

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.