CRESCE il VERDE a Milano, ma ROMA e NAPOLI ne hanno almeno il 20% in più

Secondo un indagine Istat il verde a Milano sta crescendo di anno in anno, ma non abbastanza

Credits: fondoambiente.it - Parco Lago Nord

Secondo un’indagine Istat il verde a Milano sta crescendo di anno in anno. Grazie agli interventi per diventare più green, alla costruzione di nuovi parchi e, banalmente, alla realizzazione di nuovi viali alberati e piazze più verdi, Milano sta facendo passi in avanti, diventando sempre più ecologica. Ma, nonostante i diversi impegni, la percentuale del verde a Milano è ancora ben al di sotto di quella nelle sue due grandi città italiane concorrenti, Roma e Napoli.

CRESCE il VERDE a Milano, ma ROMA e NAPOLI ne hanno almeno il 20% in più

# Il grande ruolo dei parchi nel verde milanese

Parco Nord – eugeniotagliabue IG

Complessivamente, dal 2018 a oggi il verde urbano milanese è aumentato di 60 ettari: l’indagine Istat ha infatti rilevato una superficie verde che è passata da  24.611.481 a 25.273.739 metri quadrati. Come contributo a questo aumento e, più in generale al verde urbano, i parchi milanesi hanno un ruolo fondamentale: tra i più famosi e più grandi ci sono il Parco Nord (3,2 milioni di metri quadrati), il Forlanini (1,6 milioni), il Parco delle Cave (1,35 milioni), il Boscoincittà (1,1),senza dimenticare poi Parco Sempione nel centro storico (386 mila metri quadrati), il Monte Stella (311 mila), i Giardini Indro Montanelli e il parco Alessandrini (172 mila) e tanti altri. Anche la Biblioteca degli Alberi in Porta Nuova, inaugurata proprio ne 2018, ossigena 90 mila metri, mentre il Parco di Citylife è stato addirittura candidato al premio europeo «Green Cities Awards» e definito il parco più bello d’Italia.

# Milano ha il 13,8% di verde urbano: Roma e Napoli superano di quasi 20 punti percentuali

@marco.9lli
BAM

Nonostante i parchi milanesi e in generale il verde in città registra un trend in continua crescita, sul territorio milanese la percentuale di verde è ancora relativamente bassa, o meglio, è nettamente più bassa rispetto a quella a Napoli e a Roma. A Milano la superficie verde totale è del 13,8%, fatto 100 l’intero territorio della città, mentre Roma e Napoli presentano rispettivamente il 35,8 e 31,5%.Nello specifico, a Milano, il quasi 14% di aree verdi è costituito da: per il 5,7% da parchi, per il 3,9% da giardini di quartiere (per il resto sono aree verdi storiche e arredo urbano). La vera differenza con la Capitale è che, se a Milano il verde è principalmente costituito da aree verdi urbani, a Roma ci sono aree naturali protette che corrispondo al 32,2% del totale. Lo stesso vale per Napoli con il suo Parco Metropolitano delle Colline di Napoli.

Questi dati confermano che a Milano in verde non è ancora abbastanza, ma che comparato con le altre due grandi città italiane il problema milanese è quello di non avere aree protette. L’impegno di Milano di diventare più green è però ben evidente: nella città meneghina è iniziata infatti l’attuazione del progetto «Forestami», che prevede di piantare 3 milioni di alberi entro il 2030. Una buona pratica che, insieme alla diminuzione dei consumi energetici e la dispersione dell’energia e una serie di accorgimenti, potrebbe portare ad una transazione ecologica della città.

Continua la lettura con: Il PARCO SEMPIONE: storia, leggende e curiosità del central park di Milano

BEATRICE BARAZZETTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/