Milano PER STRADA: portiamo l’arte dappertutto

artisti di strada

Nella frenesia quotidiana della città gli spettacoli nelle strade costituiscono una parte fondamentale dell’intrattenimento. I loro protagonisti riescono a creare momenti di aggregazione, cambiando il volto alla città. Ci regalano una cornice di allegria, creatività ed intrattenimento: sono gli artisti di strada.

Milano è stata proclamata la terza città al mondo in arte di strada e per la presenza di risorse culturali nel territorio.

Ammontano a 1719 gli iscritti all’albo FNAS (Federazione Nazionale Artisti di Strada), i più numerosi sono musicisti e pittori, seguiti da mimi, giocolieri, clown e artisti di bolle di sapone.

Leggi anche: Un naso rosso ci salverà. A voi il FESTIVAL più Internazionale di Milano

La città di Milano, grazie ai suoi ampi spazi, ospita da sempre queste discipline culturali. Le iniziative vengono accolte con esito positivo dall’amministrazione che supporta a pieno i progetti.

Nella visione di un progresso continuo, le altre città stato nel mondo ci portano l’esempio da seguire.

A Londra gli artisti di strada vengono chiamati Buskers, facendo riferimento alla loro associazione che prende il nome di “Busk in London”.

Con il totale appoggio del primo cittadino, il sindaco Sadiq Khan, hanno sviluppato un sistema di pagamento che permette al performer di percepire denaro digitale mediante un terminale di pagamento POS collegando il dispositivo al proprio smartphone oppure tablet.

Gli artisti, si sa, sono spiriti liberi: per loro serve trovare un giusto equilibrio ed un sistema organizzativo che regoli le esibizioni nello spazio pubblico per evitare il caos ed aumentare l’appeal alla città.

Milano ancora un’altra volta ha dato vita ad una rivoluzione in termini di innovazione e semplificazione amministrativa. Il 17 settembre è stato approvato il “Regolamento per la Disciplina delle Arti in Strada”.

È nata cosi Stradaperta, la piattaforma facile ed innovativa, a beneficio degli artisti ed alla portata della cittadinanza. Un software capace di gestire la prenotazione dell’artista nelle oltre 270 postazioni sparse nel territorio meneghino. Al cittadino si offre il programma delle attività e la posizione dello show in anticipo ed in tempo reale.

La città dispone ora di uno strumento in più, questa facility porterà ai cittadini forte consapevolezza nelle grandi potenzialità di questa realtà.  L’identità culturale di Milano è in continua espansione, lo spazio pubblico e gli strumenti all’avanguardia porteranno la città a creare attrattiva ed avvicinare anche artisti di strada internazionali che con il loro contributo trasformeranno le passeggiate pomeridiane in piacevoli momenti di ricreazione.

 

ALBI HOXA

 

Le città più internazionali e aperte al mondo sono delle città stato come #Amburgo #Madrid #Berlino #Ginevra #Basilea #SanPietroburgo #Bruxelles #Budapest #Amsterdam #Praga #Londra #Mosca #Vienna #Tokyo #Seoul #Manila #KualaLumpur #Washington #NuovaDelhi #HongKong #CittàDelMessico #BuenosAires #Singapore

 

Leggi anche:
* 10 città stato del mondo che possono ispirare Milano
* E ora Milano Città Stato! Se non lo fa l’Italia, si può chiederlo all’Europa
* Milano Città Stato sarebbe un bene soprattutto per l’Italia
* Primo passo del consiglio comunale verso Milano Città Stato
* Corrado Passera: Milano Città Stato è il più interessante progetto che ci sarà in Europa nei prossimi anni
* “Proviamoci. Mi impegnerò personalmente”. Beppe Sala a Milano Città Stato

VUOI CONTRIBUIRE ANCHE TU A TRASFORMARE IN REALTA’ IL SOGNO DI MILANO CITTA’ STATO?
SERVE SCRIVERE PER IL SITO, ORGANIZZARE EVENTI, COINVOLGERE PERSONE, CONDIVIDERE GLI ARTICOLI, PROMUOVERE L’ISTANZA, AIUTARE O CONTRIBUIRE NEL FUNDING, TROVARE NUOVE FORME UTILI ALL’INIZIATIVA.
SE VUOI RENDERTI UTILE, SCRIVI A INFO@MILANOCITTASTATO.IT (OGGETTO: CI SONO ANCH’IO)

Il Grande Sogno di Milano
Come In Un Bosco