L’Italia si lancia in ORBITA: costruirà uno SPAZIOPORTO

Un piccolo passo per l'uomo, un grande passo per la Puglia

Ufo - Ph. ELG21

L’ENAC ha stanziato 50 milioni di euro per la costruzione del primo spazioporto del nostro paese e la Puglia si conferma un’eccellenza nel settore aerospaziale. Un passo importante per il nostro paese.

L’Italia si lancia in ORBITA: costruirà uno SPAZIOPORTO

# La Puglia al centro dell’universo

credit: cultura.trentino.it

Lo scorso 13 Dicembre è stato assegnato provvisoriamente il progetto per la realizzazione della prima infrastruttura nazionale per per i voli orbitali e suborbitali. Il vincitore del bando é stato il Raggruppamento temporaneo di progettazione composto da Adr Ingegneria spa, Proger spa, Rina consulting spa e architetto Camerana.

La costruzione del primo spazioporto italiano avrà luogo a Grottaglie, in provincia di Taranto, in Puglia.

# Un progetto più ampio

L’Enac (l’Ente nazionale per l’aviazione civile) investirà 50 milioni di euro in quello che secondo il presidente Di Palma dovrà essere “un’eccellenza nel cuore del Mezzogiorno”.

Proprio sotto la sua presidenza, la scorsa estate è stato istituito il Criptaliae Spaceport (Criptaliae è l’antico nome di Grottaglie). La nuova associazione, di cui fanno parte anche Aeroporti di Puglia, l’Ente nazionale di assistenza al volo (Enav) e l’Aeronautica Militare, ha lo scopo di intercettare e stimolare la domanda e l’offerta di servizi innovativi del comparto aerospaziale.

“Taranto Grottaglie – afferma a Wired il viceministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Galeazzo Bignami- è non solo spazioporto per lo sviluppo strategico nazionale dell’autonomo accesso allo spazio (voli suborbitali, aviolanci, rientri alla base di operazioni spaziali ecc.), ma anche test bed aeronautico per sviluppo, sperimentazione e certificazione di progetti di ricerca industriali e scientifici in ambito aeronautico e aerospaziale, nonché infrastruttura e area attrezzata dedicata allo sviluppo industriale del comparto”.

# Spazio, un’eccellenza del Sud

Grottaglie

Tutto ciò si inserisce in un contesto di grande vitalità del settore aerospaziale pugliese. In Puglia sono infatti presenti numerose aziende altamente specializzate nella progettazione dei software e nella progettazione e costruzione di velivoli.

Degli studi effettuati nel 2019 hanno rilevato che il settore aerospaziale in Puglia conta  738 milioni di fatturato nelle esportazioni, 550 imprese e oltre 7.900 addetti ai lavori e oltre mezzo miliardo di investimenti generati dagli strumenti di agevolazione regionali.

Fonte: Wired

Continua la lettura con: Conclusi i lavori per il Campus Verticale

JACOPO CESARETTI

copyright milanocittastato.it

Clicca qui per il libro di Milano Città Stato

Clicca qui per la guida: 50 LUOGHI ALTERNATIVI da vedere in ITALIA almeno una volta nella vita

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/