7 LOCALITÀ ITALIANE avvolte da LEGGENDE e MISTERI

Italia, terra di poeti, santi e superstiziosi

Rosazza Credits: @immagini.di.viaggio IG

Italia, terra di poeti, santi e superstiziosi. 

7 LOCALITA’ ITALIANE avvolte da LEGGENDE e MISTERI

# 1 L’eremo di Monte Siepi e la spada nella roccia

Spada nella Roccia Credits: @turista_in_toscana IG

In Toscana, più precisamente a Chiusdino in provincia di Siena, è possibile visitare un Eremo detto anche Rotonda di Monte Siepi. Si tratta delle rovine di un grande abbazia cistercense, un luogo decisamente suggestivo e che custodisce un bizzarro mistero: nella cappella circolare, la reliquia cruciforme più affascinante è una spada conficcata nella roccia. Proprio quella della leggenda di Re Artù, che potrebbe essere nata in questo luogo, secoli orsono.


Leggi anche: In LOMBARDIA è la SPADA nella ROCCIA

#2 La Villa dei Mostri a Bagheria

Villa Palagonia Credits: @vice_ma IG

Ai visitatori più curiosi di Bagheria è possibile incappare nella Villa dei Mostri, alias Villa Palagonia, abitazione settecentesca recintata, voluta dal principe Ferdinando che ha dato il nome alla tenuta.
L’edificio è circondato da statue di figure antropomorfe e esseri fantastici, voluti dal padrone di casa pare per mitigare un aspetto esteriore non certo gradevole. Il principe Palagonia, al confronto con le statue, ha potuto esorcizzare la sua bruttezza.



Leggi anche: La CASA dei MOSTRI

#3 Il Cantone della Fata, Castropignano (CB)

Castel d’Evoli Credits: @fabio.maradini IG

Sul versante Nord del Castello d’Evoli, in provincia di Campobasso, si trova uno spuntone di roccia che viene chiamato Cantone della Fata.
Il Cantone è ancora oggi infestato dal fantasma di una fanciulla che da quello spuntone è precipitata. La storia racconta della bellissima ragazza, talmente incantevole da essere soprannominata “la Fata”, promessa sposa ad un giovane compaesano. Purtroppo ai tempi era in vigore la norma dello “ius primae noctis“.
Nel disperato tentativo di sottrarsi a questa regola barbara, la ragazza scappa ma precipita dal cantone che ora è a lei dedicato.

Leggi anche: Il FANTASMA della Scala di Milano

#4 Capo Vaticano (VV) e il promontorio dalla doppia leggenda

Capo Vaticano Credits: @ig_calabria IG

L’insenatura di Capo Vaticano, a Vibo Valentia, porta con sé una doppia leggenda.
La cima del promontorio pare  sia abitata dalla sacerdotessa e profetessa Manto, invocata e ascoltata dai naviganti prima di intraprendere il pericoloso viaggio tra le correnti vorticose di Scilla e Cariddi. A Manto si sarebbe rivolto perfino Ulisse.

Ai piedi dello sperone, invece, il mare che si infrange sulle rocce e il colore cangiante del mare, fanno da sfondo alla triste vicenda di Donna Canfora, martire suicida gettatasi in mare per sottrarsi alle brutalità riservate sulla nave dei suoi rapitori.
Donna Canfora, vestita di azzurro, si sarebbe gettata in mare, annegando, gridando “Le donne di questa terra preferiscono la morte al disonore“. Da quel giorno il mare rende omaggio con il suo azzurro e il suo rumore, al coraggio e alle parole di questa donna.

Leggi anche: Le 7 SPIAGGE nel mondo con il MARE più BLU

#5 Castello di Torrechiara (PR) e la leggenda dei suoi amanti

Castello Torrechiara Credits: @emiliaromagnameteo IG

Altro classico italiano: il tradimento di lei che viene maledetto dall’immancabile prodigiosa magia di lui. Lei è Bianca Pellegrini, che al castello di Torrechiara ha tradito il marito con il valoroso condottiero Pier Maria Rossi. I loro incontri d’amore si svolgevano solo nelle notti di luna piena. Il marito della Pellegrini, non accettando il tradimento, fa murare viva la sua sposa proprio in quel castello, che ora è contemporaneamente infestato dal fantasma di Bianca Pellegrini, ma anche visitato (ovviamente nelle notti di luna piena) dallo spirito di Pier Maria Rossi, che va cercando la sua amata.
Tutto il castello è decorato qua e la con omaggi al grande amore clandestino dei due focosi amanti quattrocenteschi.

Leggi anche: La vera storia dell’uomo MURATO (vivo) nel castello di PAVIA

#6 La statua di pietra di Conturina, alla Marmolada

Rifugio Contrin Credits: @trentinohikes IG

Ai piedi della mitica parete della Marmolada, riposa la misteriosa leggenda di Conturina. Alla base di questa storia un altro immancabile ingrediente italiano: l’invidia della matrigna per la bellezza della giovane donna.
Stanca delle adulazioni rivolte alla figliastra, da cui la matrigna ha ricavato solo dispiaceri, aiutata da una strega, lancia un incantesimo alla fanciulla che viene trasformata in pietra posta al Passo di Ombretta.

La roccia inizia ad emettere un canto per raccontare la propria storia e per cercare la salvezza da quella prigione di pietra. Sempre la leggenda narra che un cavaliere abbia riconosciuto il canto e tentato di liberare Conturina quando ormai era troppo tardi.
Il bel volto di Conturina è visibile tra le rocce dolomitiche se, dal rifugio Contrin, si guarda in direzione del Passo di Ombretta.

Leggi anche: Le DOLOMITI a due passi da ROMA

#7 Rosazza (BI), il luogo più misterioso d’Italia

Rosazza Credits: @immagini.di.viaggio IG

Un primato ancora intatto e inattacabile quello di Rosazza, un paese costruito seguendo il simbolismo massonico proprio di Federico Rosazza Pistolet, con le indicazioni degli spiriti, invocati con l’aiuto del co-costruttore Giuseppe Maffei.
Gli ingredienti sono la massoneria tendente al templarismo di Rosazza Pistolet, primo cittadino e “architetto” che ha urbanizzato il paese secondo precisi canoni massonici, cui aggiungere un pizzico di spiritismo del Maffei, pittore piemontese che ha ascoltato i suggerimenti che gli spiriti volevano mandare al Sindaco.
Vale una visita ad occhi e mente aperta, per ascoltare “la voce della pietra”.

Fonte: Si Viaggia

Continua la lettura con: Il mistero di TRIORA, il PAESE DELLE STREGHE a 3 ore da Milano

LAURA LIONTI

Copyright milanocittastato.it

Se vuoi collaborare al progetto di Milano Città Stato, scrivici su info@milanocittastato.it (oggetto: ci sono anch’io)

ENTRA NEL CAMBIAMENTO: Ti invitiamo a iscriverti alle nuove newsletter di milanocittastato.it qui: https://www.milanocittastato.it/iscrizione-newsletter/
Ti manderemo anche notizie che non pubblichiamo sui social. Riservato agli iscritti della newsletter: inviti a eventi, incontri e feste organizzati o promossi da Milano Città Stato

Il nostro sogno per l’Italia? Un’Italia federale, con forte autonomia per le aree urbane e i territori omogenei. Un Paese che premi il fare rispetto al non fare, con una forte propensione all’innovazione, che valorizzi le sue eccellenze distintive e che miri a essere sempre migliore, mettendo al centro il cittadino libero e responsabile verso la comunità.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here